Home Cremona Nel cremasco si completi la Paullese ma si preveda uno sviluppo sostenibile del territorio

Nel cremasco si completi la Paullese ma si preveda uno sviluppo sostenibile del territorio

0
0

no-logisticheIn audizione alla seduta odierna di Commissione V Infrastrutture e Territorio di Regione Lombardia ha partecipato il Comitato “No al cemento selvaggio” di Spino d’Adda sul tema della Strada Paullese e sugli interventi avvenuti al Rubinèe con asportazione dell’argine del Canale Vacchelli.

Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S dichiara: “Abbiamo fortemente voluto e sollecitato questa audizione in Commissione V affinchè fossero rappresentate le legittime preoccupazioni dei comitati locali, che operano per lo sviluppo sostenibile del territorio cremasco, rispetto al destino degli enormi appezzamenti agricoli che si affacciano sulla strada Paullese che, in fase di ultimazione, collegherà il cremasco al milanese. Abbiamo condiviso le istanze del Comitato “No al cemento selvaggio” che propone la creazione di un Parco agricolo fra il fiume Adda ed il Serio che rappresenti un’opportunità per un’area agricola di interesse strategico, per la valorizzazione dei prodotti agricoli locali, anche in vista di EXPO, per la creazione di nuovi posti di lavoro nel settore del turismo sostenibile. Ho evidenziato alla Commissione regionale la necessità che Regione Lombardia si faccia garante della tutela di questa oasi ambientale lombarda, già depurpata dagli interventi per il raddoppio della Paullese e la creazione di nuove strade d’arrocco, che rappresenta un polmone verde naturale a ridosso di Milano e che potrebbe rischiare, a lavori ultimati, di diventare facile preda di logistiche, capannoni e il cui valore va preservato, come attestato anche dal Piano Paesaggistico Regionale che evidenzia la presenza di un corridoio ecologico, aree agricole di pregio e canali e fiumi di interesse paesaggistico. Lavoreremo per un’azione istituzionale condivisa fra le forze politiche al fine di dare un segnale forte al territorio cremasco con una visione di sviluppo sostenibile delle nostre bellezze paesaggistiche che porterà lavoro e benessere in termini di qualità della vita.”

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali