Home Iolanda Nanni Interrogazione all’Assessore ai Trasporti sulla Conferenza del Trasporto Pubblico Locale

Interrogazione all’Assessore ai Trasporti sulla Conferenza del Trasporto Pubblico Locale

0
0

ITR Conferenza TPL 9-10-14Il M5S Lombardia ha presentato un’interrogazione all’Assessore Regionale ai Trasporti per fare chiarezza e chiedere interventi migliorativi sulla funzionalità ed efficacia dell’organo della Conferenza del Trasporto Pubblico Locale.

Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S e prima firmataria dell’interrogazione (scarica qui) dichiara: “La Conferenza del Trasporto Pubblico Locale è un organo consultivo, istituito con legge nel 2012, con lo scopo di favorire il confronto fra le realtà rappresentative del TPL, fra cui enti pubblici, TRENORD ed altri operatori, nonché l’utenza, quest’ultima per il tramite di cinque rappresentanti dei pendolari lombardi e delle associazioni dei consumatori. La Conferenza del TPL dovrebbe essere consultata periodicamente e puntualmente sulla programmazione regionale della mobilità e trasporti, sul sistema informativo di monitoraggio dei servizi di TPL regionale e locale, per il riparto delle risorse del TPL, sulla disciplina delle agevolazioni tariffarie, sulle stazioni e centri di interscambio e sul servizio ferroviario regionale.

Sulla carta, quindi, quest’organo potrebbe rappresentare un efficace strumento di confronto e di dialogo fra i vari soggetti interessati, ma nei fatti abbiamo rilevato una serie di criticità. E’ sufficiente pensare che in tutto il 2014, l’organo sia stato convocato dalla Regione una sola volta e che l’Assessore Regionale alle Infrastrutture non era neppure presente. Le convocazioni spesso vengono effettuate senza un congruo preavviso, il che penalizza i soggetti che devono parteciparvi e che lamentano anche l’assenza di un verbale da distribuire puntualmente ai componenti. Peraltro, i rappresentanti dei pendolari che siedono all’interno di questa Conferenza, ci segnalano che la funzionalità consultiva della Conferenza TPL viene de facto limitata e compromessa da una propensione di Regione Lombardia ad informare gli stakeholders su fatti e decisioni già previamente prese, invece di provvedere a convocare i soggetti della Conferenza ogni qual volta l’organo debba esprimere ed esplicare la propria funzione consultiva e di distribuire con metodicità il materiale oggetto di studio e consulenza.

Pertanto, su segnalazione dei rappresentanti dei pendolari che ne fanno parte, abbiamo chiesto all’Assessore Cavalli sia di intensificare le convocazioni della Conferenza TPL, dando un opportuno e congruo preavviso ai propri partecipanti che svolgono il loro ruolo all’interno dell’organo a titolo gratuito e che vanno quindi messi in condizioni di garantire un’adeguata partecipazione, fornendo con altrettanto anticipo la documentazione oggetto dell’ordine del giorno a tutti i partecipanti, redigendo un verbale scritto per ogni seduta da distribuire ai componenti e soprattutto il rispetto della funzione consultiva dell’organo. Infine, abbiamo anche richiesto di integrare, fra i componenti, anche i rappresentanti delle Aziende che gestiscono il trasporto aeroportuale e ferroviario ad oggi non inclusi.”

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali