Home Ambiente e Protezione Civile Caccia: favori elettorali e deroghe, affossato pdl di M5S

Caccia: favori elettorali e deroghe, affossato pdl di M5S

0
0

La proposta del M5S Lombardia di abrogare la legge sul calendario venatorio regionale è stata bocciata dalla maggioranza e dal Partito Democratico in Commissione Agricoltura. Ha dato sostegno alla proposta del M5S il Patto civico, il consigliere Micheli.

Giampietro Maccabiani, consigliere del Movimento 5 Stelle Lombardia, dichiara: “In tutte le regioni italiane il calendario venatorio è redatto tramite delibera e numerose sentenze della Corte Costituzionale hanno dichiarato illegittimi i calendari istituiti per legge. La nostra proposta avrebbe sanato l’illegittimità della legge vigente. Questa maggioranza, PD compreso, si tiene stretta la legge sul calendario venatorio per consentire il più ampio margine possibile ai cacciatori di abbattimenti in barba a quello che impone l’Europa. E’ la solita Lombardia dei favoritismi elettorali e a pagarne le conseguenze sono ancora una volta l’ambiente e la conservazione della fauna selvatica e la legalità”.

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali