Home Cultura e sport Respinto ordine del giorno del M5s sul reintegro della dote scuola

Respinto ordine del giorno del M5s sul reintegro della dote scuola

0
0

Paola Macchi, consigliere del Movimento 5 Stelle dichiara:”la soddisfazione per aver visti approvati due ordini del giorno in tema di sanità, uno sull’organizzazione delle partecipate, due sull’agenda digitale, uno sull’istituzione di un osservatorio regionale sul’PCB, sostanza inquinante e cancerogena, e’ stato offuscato dal voto contrario di giunta, maggioranza e anche di alcuni consiglieri del PD, al nostro ODG che chiedeva che fosse rivisto il criterio di assegnazioni delle risorse previste per gli studenti delle scuole statali reintroducendo sia dote scuola per il sostegno al reddito per le famiglie in difficolta’ economica sia il contributo agli studenti disabili che frequentano la scuola statale.

Ancora una volta è ben chiaro come non ci sia nessuna volontà di  destinare i soldi delle tasse dei cittadini lombardi per favorire l’istruzione nelle scuole statali, sostenendo le tante famiglie in stato di povertà o semipovertà che hanno figli in eta’ scolare e che non solo non possono permettersi di scegliere a quale scuola mandare i figli, ma spesso non possono proprio permettersi nemmeno di pagare libri, materiale di cancelleria, contributi in teoria “volontari” e mense in teoria ” non obbligatorie”.  Appare sempre più evidente invece la volontà di aiutare le famiglie con redditi medi , nonostante poi si declami a gran voce che sia necessario combattere la povertà, e le scuole paritarie ,nonostante siano frequentate solo dal 15% degli studenti lombardi. Il Movimento 5 stelle continua nella sua battaglia per difendere la scuola pubblica statale e il diritto allo studio per tutti.”

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali