Home Ambiente e Protezione Civile Cremona. Bocciato emendamento di M5S Lombardia per tutela ambiente e prevenzione sanitaria

Cremona. Bocciato emendamento di M5S Lombardia per tutela ambiente e prevenzione sanitaria

0
1

MOZ CREMONA NS EM 20-01-2015Il 20 gennaio 2015, è stata presentata in Aula del Consiglio Regionale una mozione per la Provincia di Cremona finalizzata a tradurre in fatti ed azioni concrete le criticità espresse dal territorio durante la visita della delegazione del Consiglio Regionale nell’ambito delle “100 tappe in Lombardia” in data 11 luglio 2014.
Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S, dichiara: “La mozione proposta dai consiglieri regionali cremonesi Alloni, Malvezzi e Lena è gravemente carente sul tema delle tutele ambientali e della prevenzione primaria sanitaria. Per questo motivo, il M5S Lombardia ha proposto un emendamento in cui si impegnava la Giunta a monitorare con particolare attenzione l’impatto ambientale dell’acciaieria ARVEDI S.P.A. sul territorio cremonese. Ciò, sia alla luce sia della recente richiesta dell’acciaieria di aumentare la produzione del 30%, sia alla luce degli incendi ed esplosioni verificatisi in questi mesi (l’ultimo episodio risale al 22 dicembre)sui quali siamo in attesa di risposta dall’Assessore Regionale Terzi sulla nostra interrogazione, sia per il persistente ripetersi di forti e continue emissioni rumorose provenienti dagli stabilimenti dell’acciaieria.”
Andrea Fiasconaro, consigliere regionale M5S dichiara: “Nel nostro emendamento abbiamo inoltre richiesto alla Giunta di monitorare l’impatto ambientale cumulativo degli oltre 100 impianti a biogas autorizzati e presenti sul territorio cremonese e valutare attentamente l’eventuale rilascio di nuove autorizzazioni. Infine, abbiamo richiesto alla Giunta di promuovere uno studio al fine di approfondire le criticità ambientali e territoriali potenzialmente legate agli impianti di stoccaggio gas e di ricerca di idrocarburi, nonché presentare particolare attenzione alla redazione dei Piani di Emergenza Esterni”.
“Con nostro grave disappunto – proseguono Nanni e Fiasconaro – i tre consiglieri regionali cremonesi Alloni, Malvezzi e Lena, hanno respinto e bocciato in toto i nostri emendamenti mostrando scarsa sensibilità rispetto alle tematiche ambientali, con impatto sanitario sulla popolazione, presenti sul territorio che non sono stati minimamente trattati all’interno della mozione da loro presentata.”

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali