Home Iolanda Nanni In Aler Milano il principio “chi sbaglia paga” non vale

In Aler Milano il principio “chi sbaglia paga” non vale

0
3

Oggi si è tenuta l’audizione del Sottosegretario Gallera, con delega sul Piano di Risanamento ALER Milano, in Commissione V Territorio e Infrastrutture.

Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S, dichiara: “Sostanzialmente, il sottosegretario Gallera ci ha esposto i tre punti chiave del piano di risanamento che si fonderebbe sul piano vendite straordinario di 6.688 alloggi ERP, sulla lotta alla morosità e sulla riorganizzazione del personale. Con queste linee, Gallera dichiara che nel 2017 la gestione ordinaria di ALER Milano sarà in attivo per circa 12 milioni di euro. Previsione che non condividiamo affatto in quanto, pur nella più rosea previsione di vendere tutti i seimila alloggi, gli incassi saranno briciole di fronte all’esposizione finanziaria di ALER Milano di circa mezzo miliardo di euro che, quindi, non verrà scalfita se non si andrà ad incidere adottando misure stringenti come la revisione totale del sistema di Governarnce di ALER Milano, l’introduzione di controlli stringenti da parte di Regione Lombardia e il recupero di milioni di euro dai numerosi sprechi aziendali dei quali non è stata fatta alcuna menzione. In ALER Milano, evidentemente, il principio del “chi sbaglia, paga” non vale. Si preferisce far ricadere la responsabilità e il carico di questa grave esposizione finanziaria sugli inquilini e le famiglie lombarde disagiate o sui dipendenti, attraverso tagli sul costo del lavoro, piuttosto che andare a colpire chi davvero ha ridotto questa azienda regionale sull’orlo del fallimento.”

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali