Home Ambiente e Protezione Civile Stop all’inceneritore di Busto Arsizio: hanno vinto i cittadini
Stop all’inceneritore di Busto Arsizio: hanno vinto i cittadini

Stop all’inceneritore di Busto Arsizio: hanno vinto i cittadini

0
3

Grazie al lavoro del Movimento 5 Stelle in Regione Lombardia, a quello dei consiglieri comunali, degli attivisti e dei comitati, finalmente è stata votata dall’assemblea dei soci la chiusura dell’inceneritore di Busto Arsizio (Accam) che diventerà “La fabbrica dei materiali”. E’ stata una battaglia di squadra lunga e impegnativa ma alla fine, il 2 marzo scorso, il 52% dei comuni soci di Accam ha scelto di superare la pratica dell’incenerimento mettendo la parola fine all’amletico dubbio di questi mesi, Revamping SI/Revamping NO. E’ il primo territorio che ha iniziato il percorso di decommissioning degli impianti di incenerimento lombardi varato a novembre 2013 dal Consiglio Regionale della Lombardia con una risoluzione a firma MoVimento 5 Stelle.

Questo risultato potrà fare da apripista per tutti gli altri territori che si trovano in una situazione analoga e che si troveranno di fronte alla medesima scelta. Ma ora inizia un nuovo percorso, molto difficile, perché diverse sono le incognite che andranno affrontate per fare sorgere la cosiddetta Fabbrica dei Materiali. Il MoVimento 5 Stelle continuerà a monitorare  la situazione e lavorare per garantire fino in fondo il bene pubblico: abbiamo fatto tanta strada e non intendiamo fermarci certo adesso!

Un ringraziamento speciale va a chi ha contribuito al conseguimento di questo grandissimo successo per la collettività: il Movimento 5 Stelle di Busto Arsizio e Legnano che sono sempre stati in prima linea in questa battaglia, tutti i gruppi a 5 Stelle del territorio che aderiscono al consorzio Accam, tutti i comitati ambientalisti che hanno fatto un lavoro capillare per il raggiungimento di questo risultato, le forze politiche Legnanesi che pochi giorni fa hanno votato in consiglio comunale per il no al Revamping in modo unitario e il tavolo tecnico che si è occupato dello studio dei possibili scenari futuri lavorando con grande dedizione e serietà. Questa è l’ennesima dimostrazione di come tutti insieme ed uniti i cittadini, gli attivisti, i portavoce nelle istituzioni, ognuno con il suo apporto, stanno disegnando un Italia a 5 Stelle che esiste già e che sta cambiando corso al nostro territorio.

Dopo questa notizia possiamo dirlo con certezza: hanno vinto i cittadini.

I portavoce regionali, i consiglieri comunali di Legano gli attivisti di Busto Arsizio ed i cittadini liberi 

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali