Agricoltura, montagna e parchi Dario Violi Sanità e Politiche Sociali Video

Soccorso alpino, la legge allontanerà i turisti dai territori montani

Voto contrario del Movimento 5 Stelle della Lombardia alla legge sul soccorso alpino e speleologico in zone impervie.

“Una legge per limitare le richieste improprie di intervento del pronto soccorso in elicottero sarebbe stata utile e condivisibile. I mezzi sono infatti pochi e gli interventi costosi. Peccato però che la maggioranza, invece di limitare le chiamate improprie con un’adeguate formazione ed una compartecipazione al costo che fosse chiara, come chiedeva un nostro emendamento, ha approvato una legge sbagliata che pretende che il turista autovaluti se un intervento è improprio e causato da eventuale propria negligenza.

Il campo di applicazione della legge è così indefinito che porterà a numerosi ricorsi di chi sarà soccorso senza risolvere il problema delle richieste improprie di soccorso in zone impervie. Peggio, persone in stato di reale bisogno, potrebbero non chiedere il soccorso in elicottero per evitare di pagare eventuali spese e i soccorritori si troveranno anche l’incombenza di valutare se l’uscita dell’elicottero sia impropria o meno. Chi poi non ha problemi di spesa potrebbe sentirsi libero di chiamare per avere l’elicottero in barba a una regolamentazione che vorrebbe uscite solo per emergenze comprovate. Il provvedimento ignora le nostre proposte emendative rischia di creare danni al turismo di montagna e il risulterà facilmente impugnabile, da qui il voto contrario di M5S.”

Dario Violi –  Consigliere del Movimento 5 Stelle della Lombardia

Articoli Correlati

#SaliAbordo: il M5S Lombardia incontra i territori

Commissione d’inchiesta Covid assenti Fontana e Moratti. Di Marco : «Ingiustificabile mancanza di rispetto»

Carolina Russo De Cerame

In Commissione Sanità le modifiche alla riforma Moratti, Fumagalli: «Correzioni sostanziali, altrimenti il Governo avrebbe impugnato la legge»