Home Expo Varese. incontro pubblico: anticorruzione e strumenti di tutela

Varese. incontro pubblico: anticorruzione e strumenti di tutela

0
1

 

Si terrà Sabato 20 giugno a Varese, alle ore 16.30 presso la Sala Convegni di Villa Recalcati, in Piazza Libertà 1, un incontro pubblico nel quale verranno affrontati i temi dell’Anticorruzione, dei progetti di legge ora in discussione per la tutela e l’anonimato delle fonti di indagine, e degli strumenti nuovi ed innovativi per permettere già direttamente ad ogni cittadino di non cedere più al malaffare, sia in ambito Pubblico che Privato.

 

Coloro che decidono di portare alla luce e denunciare fenomeni di corruzione sul posto di lavoro, sono persone che aiutano a migliorare il nostro sistema, a liberarlo dall’illegalità, e per questo vanno incoraggiate e protette da possibili ritorsioni.

 

Il Whistleblowing è uno strumento necessario a denunciare e prima ancora prevenire fenomeni di corruzione all’interno di enti o organizzazioni, ma anche a coinvolgere i cittadini e la società civile nell’attività di controllo e contrasto dell’illegalità, responsabilizzandoli e richiedendo la loro partecipazione attiva per migliorare la società.

 

L’importanza del whistleblowing deriva infatti dall’essere, per sua natura, strumento che richiede il coinvolgimento della società civile. La sua diffusione e applicazione non può che giovare in un contesto come quello italiano, in cui essa appare sempre più prona a subire passivamente i ripetuti scandali, apprendendo ex-post dai media ciò che è già successo, piuttosto che agendo ex-ante per evitare che gli stessi accadano.

 

Interverranno al dibattito :

 

– VicePrefetto di Novara Dott. Marco Baldino, esperto di Whistleblowing, sul contesto normativo e le disposizioni ANAC su anticorruzione e tutela delle fonti di indagine

 

– Capogruppo M5S alla Camera dei Deputati Francesca Businarolo, sulla proposta di legge a sua prima firma su Whistleblowing e tutela delle fonti di indagine appena calendarizzata e in via di discussione a Montecitorio

 

– Responsabile progetto Expoleaks, Lorenzo Bagnoli, sulla piattaforma di segnalazione anonima di notizie di reato relative ad Expo, su come viene garantito l’anonimato ai whistleblowers attraverso la piattaforma GlobaLeaks, e sul panorama internazionale di piattaforme omologhe

 

Modererà  interventi e dibattito il giornalista Marco Tavazzi.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali