Diritti e pari opportunità Notizie Paola Macchi

Mozione M5S contro la riforma dell’istruzione di Renzi

Buonascuola_mozione

“Il Movimento 5 Stelle della Lombardia ha depositato una mozione per impegnare la nostra regione ad impugnare la riforma dell’istruzione, licenziata dal Parlamento il 2 luglio. Il deposito avverrà nelle prossime ore in tutti i consigli regionali nei quali è presente il Movimento 5 stelle. Auspichiamo che la mozione, che sottolinea l’incostituzionalità, la disparità di trattamento degli insegnanti, la lesione dell’autonomia degli organi collegiali e della libertà di insegnamento,  raccolga il più ampio consenso possibile, anche alla luce dell’atteggiamento critico tenuto dall’Assessore Aprea nei confronti della 107″, così Paola Macchi, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle della Lombardia.

“Nella mozione sono indicati tre profili di incostituzionalità, contenuti all’interno della legge 107, che le Regioni possono impugnare ricorrendo alla Corte Costituzionale. In particolare, si fa riferimento alla chiamata diretta degli insegnanti da parte dei dirigenti scolastici, l’ articolo 1 comma 73 , all’alternanza scuola lavoro (art.1 comma 33) e all’autonomia degli organi collegiali rispetto al dirigente scolastico (art. 3 comma 4). La riforma va impugnata: smantella infatti le scuole pubbliche e, nonostante non ci siano risorse, foraggia a piene mani le scuole paritarie”, conclude Macchi.

Articoli Correlati

Giuseppe Conte a Milano: il MoVimento riparte con Milano e la Lombardia

Carolina Russo De Cerame

Opportunità di lavoro: il M5S Lombardia cerca un addetto stampa

Carolina Russo De Cerame

Una proposta di legge per azzerare il sistema delle Aler