Dario Violi Diritti e pari opportunità Notizie

Protesta migranti Milano. Violi M5S: situazione esasperata dall’inerzia della politica

profughi
Foto: Repubblica.it

“E’ l‘inerzia della politica, sia in Europa che a Roma, a causare l’aumento delle tensioni – dichiara il capogruppo del M5S Lombardia Dario Violi. Per cominciare basterebbe finanziare le commissioni che valutano se questi disperati hanno diritto di rimanere sul suolo italiano o meno, se hanno uno status di profugo oppure no. Perché non è possibile che oggi in Italia mediamente un migrante aspetti due anni prima di conoscere il suo destino. Se non velocizziamo queste procedure continueremo a vivere sempre in una situazione d’emergenza.”

“Ma avere l’’emergenza in casa facilita la speculazione di politici alla ricerca di facili consensi, come testimoniano le dichiarazioni degli assessori regionali Beccalossi e Bordonali, che si indignano ma dimenticano che sono stati i loro governi a portarci in questa situazione. Governi che sul tema immigrazione hanno fatto solo disastri, a cominciare dalla firma sul trattato di Dublino che impone a chi arriva in un Paese per chiedere rifugio politico di non poterne uscire.”

“E’ colpa loro se siamo un paese stretto tra due fuochi: il regolamento di Dublino e il trattato di Schengen, che gli altri Paesi europei usano come una porta scorrevole, da aprire e chiudere secondo necessità, ma che rende l’Italia un immenso campo profughi, costretti come siamo a farci carico di migranti che pur arrivando da noi vorrebbero andarsene al più presto, per raggiungere Germania, Francia o Austria”, conclude Dario Violi.

Dario Violi – Capogruppo del MoVimento 5 Stelle Lombardia

Articoli Correlati

Giuseppe Conte a Milano: il MoVimento riparte con Milano e la Lombardia

Carolina Russo De Cerame

Opportunità di lavoro: il M5S Lombardia cerca un addetto stampa

Carolina Russo De Cerame

Una proposta di legge per azzerare il sistema delle Aler