Dario Violi Lavoro, istruzione e formazione

Enti non commerciali e fiere, va rivisto integralmente il testo unico sul commercio

Il Consiglio regionale lombardo ha approvato due provvedimenti che disciplinano le cessioni a fini solidaristici degli enti non commerciali e le fiere. Su entrambi il Movimento 5 Stelle della Lombardia si è astenuto.

Per Dario Violi, capogruppo del Movimento 5 Stelle della Lombardia: “Finalità e principi dei provvedimenti sono condivisibili, ma con queste leggi si interviene per l’ennesima volta in modo confuso, parziale e non applicabile in concreto sul territorio. E’ oltre un anno che chiediamo una riforma complessiva del testo unico sul commercio, la legge 6, perché con interventi come quelli discussi oggi non risolviamo problemi gravi come la concorrenza sleale di alcune finte associazioni con scopi solidaristici nei confronti delle attività commerciali. Manifestazioni temporanee e sagre hanno portato alla chiusura di numerosissime attività. Quanto discusso oggi è quindi del tutto marginale, da qui l’astensione del M5S Lombardia su entrambi i provvedimenti”.

Nel 2014 abbiamo depositato una proposta di legge per la regolamentazione delle autorizzazioni temporanee per la somministrazione di alimenti e bevande e l’istituzione di un registro regionale delle sagre, il pdl 172. La nostra proposta vuole, innanzitutto, trovare un punto di equilibrio tra gli operatori del settore e coloro che desiderano promuovere eventi temporanei di somministrazione per i motivi più vari: dalla beneficienza, alla promozione di prodotti tipici, dalla socialità alla raccolta fondi per iniziative politiche.

sagre

Articoli Correlati

Dote Scuola 2021, il “No” di Regione a migliaia di famiglie. Degli Angeli presenta interpellanza

Carolina Russo De Cerame

Smantellata banda di nazi-fascisti: manca attenzione nelle scuole

Montagna: la risoluzione del centrodestra è un libro dei sogni

ufficiostampa