Ambiente e Protezione Civile

No all’inceneritore di Retorbido. Regione ancora ferma

Iolanda Nanni, consigliere regionale pavese, dichiara: “Stamattina ho partecipato all’incontro fra i Sindaci e l’Assessore Terzi ed ascoltato il loro accorato ed ennesimo appello alla Regione affinché rigetti il progetto dell’inceneritore a Retorbido. Purtroppo, dopo un anno di confronti e di manifestazioni contrarie a questo devastante progetto, la Regione è ancora ferma a un vergognoso nulla di fatto. Alle parole della Terzi, che si dice contraria, non hanno fatto seguito sinora azioni politiche coerenti, ma c’è stato il solito teatrino dello scaricabarile di competenze e responsabilità, condito dal refrain “siamo tutti uniti”. Peccato che poi, nei fatti, l’Assessore Terzi non abbia neanche tenuto in considerazione il principale e macroscopico vincolo ostativo al progetto: la pirolisi è una tecnologia messa al bando in tutta Europa perché dannosa alla salute e all’ambiente e non è un caso che lo stesso progetto, presentato dalla stessa società non meno di un anno fa in Piemonte, sia stato rigettato senza se e ma.”

Articoli Correlati

E l’ambiente? Dimenticato

Approvato anche in Consiglio regionale il documento che punta alla valorizzazione e tutela del fiume Chiese

Carolina Russo De Cerame

Perché l’anno nuovo è iniziato molto bene

Carolina Russo De Cerame