Agricoltura, montagna e parchi Ambiente e Protezione Civile Giampietro Maccabiani

Caccia e agricoltura, riordino non risolve i problemi e favorisce i cacciatori

Il M5S Lombardia si è astenuto oggi nel voto sull’adeguamento normativo delle leggi di riordino delle competenze provinciali e regionali in materia di caccia e agricoltura, il progetto di legge 276.

Per Giampietro Maccabiani, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle della Lombardia: “L’astensione è motivata dai numerosi passaggi critici nelle nuove norme approvate che non si limitano ai soli adeguamenti normativi ma cambiano il panorama legislativo. Per esempio la nuova disposizione sugli appostamenti fissi da caccia potrebbe permettere ad alcuni di bypassare l’attuale normativa e quindi favorire i cacciatori a discapito della conservazione della fauna selvatica; potrebbe inoltre portare all’apertura di una procedura di infrazione con l’UE. In commissione sono stati respinti numerosi emendamenti del M5S che riguardavano una maggior tutela della biodiversità in Lombardia. Sono stati tutti bocciati da una maggioranza che è verde solo per un colore di partito e non per le politiche ambientali che dovrebbe mettere in campo” .

Articoli Correlati

“Seduto sotto il portico” di Roberto Cenci

Carolina Russo De Cerame

TAR boccia parti del calendario venatorio regionale, Verni: Questa maggioranza è da “cacciare” per manifesta incapacità

Redazione Staff

Maltempo sul Lago di Como. Erba: “Regione Lombardia si assuma le sue responsabilità”

Redazione Staff