fbpx
Home Ambiente e Protezione Civile Pesticidi: negati maggiori controlli nelle acque per il consumo umano
Pesticidi: negati maggiori controlli nelle acque per il consumo umano

Pesticidi: negati maggiori controlli nelle acque per il consumo umano

0
0

Il consiglio regionale ha bocciato la mozione del M5S che chiedeva controlli della presenza del glifosato nelle acque destinate al consumo umano

Per Giampietro Maccabiani, portavoce regionale del M5S: “La nostra mozione presenta la situazione descritta dal rapporto nazionale dell’ISPRA sui pesticidi che evidenzia che oltre il 70 % dei punti delle acque superficiali in Lombardia è contaminato da pesticidi.  L’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) ha classificato il glifosato come probabile agente cancerogeno per l’uomo. Per questo abbiamo chiesto  un monitoraggio della sostanza nelle acque destinate al consumo umano da parte delle ATS locali, come permette la legge nazionale.  La maggioranza ha bocciato la nostra proposta a seguito del parere negativo dell’Assessore Fava, il quale dimenticandosi del principio di precauzione, non ha ritenuto “convincente” quanto dichiarato dalla IARC. E’ inconcepibile questa posizione che non prende in considerazione i rischi derivanti da una sostanza come il glifosato, ormai accertati”.

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali