Home Legalità e trasparenza Arresti ad Alta Velocità
Arresti ad Alta Velocità

Arresti ad Alta Velocità

0
0

La corruzione in Italia è inarrestabile. Corre comoda e veloce su quel confine che separa malavita e legalità, in cui la politica, non ci spaventa dirlo, preferisce non mettere mano. Non si può spiegare altrimenti questa medaglia che portiamo tristemente al petto. Mandiamo una sonda su Marte con la tecnologia italiana ma siamo il paese più corrotto d’Europa dopo la Bulgaria. Non può essere vero, non possiamo essere così stupidi.Mercoledì hanno arrestato 14 persone di varie regioni con accuse che vanno dalla corruzione alla tentata estorsione, fino all’associazione a delinquere, in riferimento a diverse grandi opere, due tra le più controverse del paese come la Tav (nella tratta Genova-Milano) e la Salerno-Reggio Calabria. Di martedì invece la notizia che i clan dell’ ‘ndrangheta sono riusciti a mettere le mani sulla costruzione dei padiglioni Expo di Cina e Ecuador, sulle opere di urbanizzazione, nei subappalti di Ferrovie Nord Milano e sull’enorme centro commerciale di Arese.  Se non vivesse su un altro pianeta oggi Renzi farebbe un tweet sulla corruzione, l’eccellenza italiana di tutte le eccellenze. Invece quando leggerà questo post ci etichetterà come “i soliti gufi”. Ma non ci interessa. Perché è questo il cuore del problema del paese, della mancanza di investimenti, della ripartenza al rallentatore. E non è con una pessima riforma della costituzione che debelleremo questa piaga italiana, ma con una vera legge anticorruzione che comprenda, come richiesto dal M5S in questi anni, l’introduzione della così detta “interdittiva”, che come nell’antimafia permetterebbe a chi si è macchiato di reati di corruzione di non costruire mai più opere per lo stato italiano. Nel frattempo, in questo vuoto istituzionale e legislativo, il No alle Olimpiadi che in tanti, tra politici e media, si sono affrettati a descrivere come un’opportunità persa per Roma, è stata in realtà l’opportunità che solo il M5S ha avuto il coraggio di dare per non consegnare la città in pasto agli speculatori e alla criminalità organizzata. E così, continueremo a comportarci ovunque governiamo. Perché la tutela e l’interesse dei cittadini viene prima di ogni grande opera.

M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali