Notizie Sanità e Politiche Sociali

1 dicembre: lotta all’AIDS non sia solo a parole.

“Un enorme fiocco rosso, una volta all’anno, è utile ma non è sufficiente per combattere l’AIDS. I dati epidemiologici sono preoccupanti e la Regione Lombardia da anni latita nelle politiche di prevenzione concreta, di promozione dell’uso del condom e del femidom, nella spinta al test HIV e nel sostegno a politiche attive contro i pregiudizi che investono le persone sieropositive. Una Regione Lombardia davvero attenta alle politiche di prevenzione avrebbe già istituito la Commissione regionale per la Prevenzione e il Controllo dell’infezione da HIV. Senza quella commissione la prevenzione risulta sostanzialmente ferma. Va poi ripresa una collaborazione diretta con le associazioni e le organizzazioni impegnate su questo fronte, perché vengano messe in atto campagne di sensibilizzazione nelle scuole sull’uso del profilattico e perché le informazioni sulla prevenzione siano inserite nei programmi scolastici come chiedeva una nostra mozione approvata dal Consiglio regionale. Solo con provvedimenti concreti l’1 dicembre si trasformerebbe un giorno di festa e di vera lotta all’aids”

Iolanda Nanni, capogruppo del M5S Lombardia.

 

 

Articoli Correlati

Liste d’attesa, Mammì: «Il rispetto dei tempi d’attesa non può essere un regalo di Natale»

Redazione Staff

Degli Angeli: «All’ospedale di Lodi mancano garze e medicinali, sono gli effetti della (non)riforma Moratti-Fontana»

Parcheggio a pagamento al policlinico San Donato. Di Marco: “Non si lucra su chi si cura. Regione valuti proposta per sosta gratuita”

Redazione Staff