Home Ambiente e Protezione Civile Nuovo incidente nella raffineria di Sannazzaro: M5S chiama ENI a riferire in Parlamento!
Nuovo incidente nella raffineria di Sannazzaro: M5S chiama ENI a riferire in Parlamento!

Nuovo incidente nella raffineria di Sannazzaro: M5S chiama ENI a riferire in Parlamento!

0
1

La capogruppo M5S in Regione Lombardia, Iolanda Nanni, ieri – in occasione dell’ennesimo incendio alla raffineria ENI di Sannazzaro, ha chiamato in aiuto i parlamentari pentastellati, chiedendo l’immediata audizione di ENI in Parlamento. La risposta è arrivata immediata dai parlamentari M5S di Commissione Ambiente ed Attività Produttive che dichiarano.È il terzo incidente in un anno. Un impianto a dir poco problematico su cui il M5S da tempo ha chiesto garanzie e di poterci vedere chiaro. Non ci rassicurano i comunicati stampa dell’Eni pronta a rassicurare che è tutto sotto controllo. Sembra proprio che non lo sia. Un dubbio ci assale: l’impianto Eni di Sannazzaro ha subito tre incidenti in un solo anno. Il procedimento produttivo è tecnologicamente sicuro? Quali garanzie reali l’azienda e anche il governo possono dare ai seimila abitanti che anche ieri hanno dovuto respirare fumi tossici? Tra l’altro in una delle zone più inquinate d’Europa. Lo dicono i dati Oms. Ancora una volta bisogna dire grazie alla pioggia che ha “limitato i danni”. Tutto questo è inaccettabile. Vogliamo che l’Eni venga a riferire in Commissione Ambiente. Lo chiederemo immediatamente.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali