Home Legalità e trasparenza La Lombardia ritira la Costituzione di Parte civile nel processo a Mantovani.
La Lombardia ritira la Costituzione di Parte civile nel processo a Mantovani.

La Lombardia ritira la Costituzione di Parte civile nel processo a Mantovani.

0
0

Il 13 febbraio è all’ordine della Giunta regionale la revoca della Costituzione di Parte Civile di Regione Lombardia nel processo all’ex Assessore alla Sanità Mario Mantovani. Alla faccia della coerenza, prima si costituiscono parte civile e poi si danno alla fuga revocando il mandato. E’ scandaloso: Maroni non può svendere gli interessi dei lombardi per i suoi inciuci di maggioranza. Se l’ex Assessore Mantovani, nell’esercizio del suo mandato, ha danneggiato la Lombardia, e questo lo stabilirà il Tribunale, deve rimborsare i cittadini. In casi come questo la costituzione di parte civile è un obbligo etico e morale. La revoca potrebbe creare un danno economico alle casse regionali. La buona amministrazione non sta di casa in Regione Lombardia.

Iolanda Nanni –  Capogruppo del M5S Lombardia

(Fonte foto: Lettera 43)

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali