Legalità e trasparenza Notizie

La Lombardia ritira la Costituzione di Parte civile nel processo a Mantovani.

Il 13 febbraio è all’ordine della Giunta regionale la revoca della Costituzione di Parte Civile di Regione Lombardia nel processo all’ex Assessore alla Sanità Mario Mantovani. Alla faccia della coerenza, prima si costituiscono parte civile e poi si danno alla fuga revocando il mandato. E’ scandaloso: Maroni non può svendere gli interessi dei lombardi per i suoi inciuci di maggioranza. Se l’ex Assessore Mantovani, nell’esercizio del suo mandato, ha danneggiato la Lombardia, e questo lo stabilirà il Tribunale, deve rimborsare i cittadini. In casi come questo la costituzione di parte civile è un obbligo etico e morale. La revoca potrebbe creare un danno economico alle casse regionali. La buona amministrazione non sta di casa in Regione Lombardia.

Iolanda Nanni –  Capogruppo del M5S Lombardia

(Fonte foto: Lettera 43)

Articoli Correlati

‘Ndrangheta, decine di arresti a Como. Erba: «Serve un tavolo di confronto provinciale. La battaglia per la legalità va combattuta ogni giorno»

Carolina Russo De Cerame

Giuseppe Conte a Milano: il MoVimento riparte con Milano e la Lombardia

Carolina Russo De Cerame

Opportunità di lavoro: il M5S Lombardia cerca un addetto stampa

Carolina Russo De Cerame