Home Ambiente e Protezione Civile Ridurre l’indice di pressione regionale per le discariche, risoluzione del M5S.
Ridurre l’indice di pressione regionale per le discariche, risoluzione del M5S.

Ridurre l’indice di pressione regionale per le discariche, risoluzione del M5S.

0
0

Ridurre il valore dell’indice di pressione regionale per le discariche e impedirne ogni realizzazione o apertura di nuovi procedimenti autorizzativi in provincia di Brescia.  Questa richiesta l’avevamo già presentata in aula a gennaio con una interrogazione all’assessore Terzi e la rinnoviamo ora con una risoluzione depositata ieri in commissione ambiente, in vista dell’aggiornamento del piano regionale di gestione dei rifiuti.  Il valore attuale dell’indice di pressione di 160.000 metri cubi di rifiuti su chilometro quadrato è eccessivo, non tutela l’ambiente e la salute. Per questo chiediamo che per il territorio regionale venga individuato un valore inferiore.  Inoltre chiediamo che per la provincia di Brescia, seppellita da oltre 60 milioni di metri cubi di rifiuti in oltre 150 discariche, la Regione stabilisca che il valore dell’indice di pressione, almeno fino al nuovo piano regionale di gestione dei rifiuti (2020), sia di 1 metro cubo di rifiuti su chilometro quadrato, vale a dire il minimo; criterio da applicare anche ai procedimenti in corso. Questo garantirebbe il blocco di ogni discarica in provincia di Brescia. Ci avevamo provato in Parlamento, ma il nostro emendamento per una moratoria delle discariche in provincia di Brescia chiesta da migliaia di cittadini è stato bocciato dalla maggioranza. Secondo noi la Regione ha i mezzi per farlo. L’indice di pressione è stato legittimato dal Consiglio di Stato, che ha anche stabilito la sua grande valenza come strumento per la difesa della salute pubblica, prioritaria rispetto ad altri interessi.  Per questo motivo la Regione può individuare valori altamente restrittivi, anche specifici per territori già disastrati e saturi, come ad esempio la provincia di Brescia.

Giampietro Maccabiani – Portavoce Regionale della Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali