Nicola Di Marco Notizie Territorio, trasporti e infrastrutture

Frenata per Lombardia Mobilità

Continua l’incertezza su Lombardia Mobilità, società compartecipata da Anas e Regione Lombardia, che, con una rete di oltre 2.200 km, dovrà subentrare nella gestione di numerose tratte stradali attualmente di competenza provinciale. Oggi in Consiglio Regionale, in risposta ad una question time sul tema, l’assessore Caparini ha fornito risposte vaghe che non hanno chiarito in alcun modo a che punto è il processo di costituzione della società, qual è il modello di governance scelto e quali saranno gli impegni finanziari per Regione. L’Assessore ha spiegato come, in seguito all’ingresso di ANAS nella holding Ferrovie dello Stato, sia cambiato l’interlocutore e come Regione stia discutendo con FS anche sul tema Trenord. L’Assessore ha espresso la volontà della Giunta regionale di far ritornare centrale il ruolo delle Province con le quali è stato aperto un tavolo che in settimana arriverà alla definizione di un percorso condiviso per individuare la migliore soluzione possibile nella gestione della rete stradale in un’ottica di «garantire il livello di attuazione dove c’è la migliore appropriatezza e allocazione delle risorse»”

Nicola Di Marco – Consigliere Regionale M5S Lombardia

Articoli Correlati

Da Regione No al rimborso abbonamenti Trenord per il mese di luglio. Di Marco: “Pendolari beffati dopo i disastri delle ultime settimane”

Assestamento bilancio regionale, Di Marco: «Legge priva di visione e concretezza, specchio del caos e le lotte interne al centrodestra»

Riforma Parco Agricolo Sud Milano: firma anche tu per fermare lo scippo del centrodestra lombardo