Diritti e pari opportunità Monica Forte Notizie Sanità e Politiche Sociali

Interruzione farmacologica gravidanza in day hospital: una buona notizia per tutte le donne

Nel corso della Commissione Sanità di oggi L’Assessore regionale al Welfare Giulio Gallera ha presentato i risultati del confronto tra rischi per l’interruzione di gravidanza farmacologica e quella chirurgica e confermato che saranno equiparate.

Per Monica Forte, consigliera regionale del M5S Lombardia: “A nove anni dall’introduzione dell’interruzione di gravidanza farmacologica sarà possibile effettuarla in day hospital, esattamente come quella chirurgica. Nel settembre scorso, con un’interrogazione che avevamo condiviso con il PD, chiedevamo di raggiungere questo obiettivo per rendere il percorso dell’aborto meno traumatico.

Con questa decisione la Sanità Lombarda, già sotto accusa per il numero di obiettori che costringono a una sofferta ricerca del medico, fa un passo avanti in laicità e civiltà e soprattutto nel rispetto delle donne e del diritto di scelta.

Quella di oggi infatti è un’ottima notizia per tutte quelle donne che vivevano l’uso del farmaco abortivo, con un ricovero obbligato di tre giorni, come elemento dissuasivo”.

Articoli Correlati

#SaliAbordo: il M5S Lombardia incontra i territori

Commissione d’inchiesta Covid assenti Fontana e Moratti. Di Marco : «Ingiustificabile mancanza di rispetto»

Carolina Russo De Cerame

In Commissione Sanità le modifiche alla riforma Moratti, Fumagalli: «Correzioni sostanziali, altrimenti il Governo avrebbe impugnato la legge»