Home Ambiente e Protezione Civile Roghi rifiuti: servono interventi normativi, Lombardia deve essere cabina di regia
Roghi rifiuti: servono interventi normativi, Lombardia deve essere cabina di regia

Roghi rifiuti: servono interventi normativi, Lombardia deve essere cabina di regia

0
0

Proseguono, in Commissione regionale Antimafia, i lavori  dell’indagine conoscitiva chiesta dal M5S Lombardia sullo stoccaggio e il traffico illecito di rifiuti e sui casi casi di incendi nelle discariche abbandonate e i legami con la criminalità organizzata.

È intervenuta la vice sindaca di città metropolitana Arianna Censi e il direttore Area Ambiente e tutela del territorio Emilio De Vita.

Monica Forte, Presidente della Commissione regionale Antimafia dichiara: “Solo ieri a sud Milano l’ennesimo rogo di rifiuti in una ex cartiera. In questo Paese purtroppo si interviene sempre a incendio appiccato e non in fase di prevenzione.

Proprio per questo dall’indagine conoscitiva sta emergendo il bisogno di un intervento sul piano normativo che consenta alla Lombardia di assumere un ruolo di cabina di regia nei controlli dello smaltimento dei rifiuti. È un’esigenza manifestata da tutti gli auditi che hanno sottolineato quanto le attività di ogni ente, e le banche dati delle diverse istituzioni locali, non siano ancora in grado di parlare tra di loro.

Regione potrebbe anche intervenire nella  formazione di personale e per il rafforzamento di province e città metropolitane, svuotate di poteri e organico.

La Commissione ovviamente sta allargando il campo d’indagine e  oggi si è discusso anche dell’uso delle cave nello smaltimento dei rifiuti, un tema che si è imposto nel dibattito negli ultimi anni e che crea più di qualche preoccupazione nella popolazione quando si parla di rifiuti pericolosi e tutela dell’ambiente. Anche qui va assolutamente evitata ogni forma di infiltrazione da parte della criminalità organizzata”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali