Andrea Fiasconaro Antimafia Legalità e trasparenza Notizie

Tangenti in Lombardia. Fontana chiarisca e dimissioni immediate di Altitonante

“Da Formigoni, a Maroni per arrivare a Fontana la Lombardia del centrodestra e dei partiti è una tangente ambulante.

Gli arresti in Forza Italia di oggi confermano, ancora una volta, che la Lega non è mai stata in grado di allontanare affaristi e corruttori dai soldi dei lombardi. I cittadini non meritano corruzione, mafia e tangenti. Fontana è responsabile per aver scelto Altitonante nel ruolo di sottosegretario.

Attendiamo, oltre alla revoca immediata degli incarichi all’esponente di Forza Italia, il Presidente in aula perché chiarisca che cosa sta accadendo. I lombardi vanno difesi e non derubati”, così Andrea Fiasconaro, capogruppo del M5S Lombardia, sulla maxi inchiesta per corruzione che ha coinvolto anche il consigliere comunale di Milano Pietro Tatarella, candidato di FI alle Europee, e il sottosegretario azzurro della Regione Lombardia Fabio Altitonante.

Per Fiasconaro: “Non è accettabile che Fontana taccia. Ha subito un tentativo di corruzione a sua insaputa e i lombardi meritano spiegazioni e totale chiarezza.

Il Presidente ha la responsabilità diretta della nomina di Altitonante a sottosegretario della sua Giunta con la delega delicatissima al futuro dell’area Expo.

Altitonante va allontanato immediatamente come chiede una mozione urgente che abbiamo depositato pochi minuti fa in Consiglio regionale”,

 

Articoli Correlati

Caro bollette: «Via addebito bancario, rateizzazione automatica, l’extra costo a carico di chi fa extra profitti. Chi ha svenduto i servizi pubblici ora ci metta la faccia»

Redazione Staff

Superbonus 110%: Lombardia si conferma al primo posto per asseverazioni. Il Movimento lavora per il Nord e per le imprese

Redazione Staff

Il M5S si dimette dalla Commissione Antimafia – cambiata collocazione politica della presidenza

Redazione Staff