fbpx
Home Cultura e sport F1 a Monza: vogliamo trasparenza nel nuovo contratto Aci.
F1 a Monza: vogliamo trasparenza nel nuovo contratto Aci.

F1 a Monza: vogliamo trasparenza nel nuovo contratto Aci.

0
2

Il Consorzio Villa reale sembrerebbe essere in procinto di revocare o risolvere la concessione dell’autodromo nazionale alla società Sias per firmare un nuovo “contratto” direttamente con Aci.

Per Marco Fumagalli, capogruppo del M5S Lombardia: “Come prevedibile la vicenda della F1 e del GP di Monza getta, per l’ennesima volta, un’ombra sulla complessiva gestione del complesso del Parco di Monza e sulla incapacità della Giunta regionale di gestire la vicenda. La settimana scorsa il vice presidente della Regione Sala, rispondendo in audizione sull’intera vicenda, non ha neppure accennato alla questione, dimostrando di non avere alcuna cognizione in merito”.

“Del resto”, aggiunge l’esponente del M5S Lombardia, “ho provato più volte a chiedere informazioni per vie ufficiali senza ricevere risposte.

Non vorremmo che sulla questione Regione Lombardia subisca decisioni esterne senza battere ciglio; il che dà da pensare quando si parla di “autonomia”.
E questo è impensabile: le risorse provengono dalle tasse dei cittadini lombardi.

È assurdo che pur di avere il GP di F1 a Monza, Fontana si sia reso disponibile a firmare una cambiale in bianco senza alcun rispetto dei principi di trasparenza, partecipazione e convenienza. Vorremmo, una buona volta, che siano resi pubblici i costi per i cittadini di questa operazione.

Il reale problema non è la F1 ma è il principio stesso di legalità che, ancora una volta, è calpestato in nome del business e da una politica troppo spesso succube della speculazione economica”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali