Home Bilancio BILANCIO 2020 – 2022: sì a campagne per donazione di midollo osseo
BILANCIO 2020 – 2022: sì a campagne per donazione di midollo osseo

BILANCIO 2020 – 2022: sì a campagne per donazione di midollo osseo

0
0

⭐️ LOMBARDIA INNOVATIVA è quella che garantisce ai nostri ragazzi il diritto di CONOSCERE , CREARE e SPERIMENTARE⭐️

APPROVATO UN ORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIERE MARCO DEGLI ANGELI:
💖 Sì a campagne per la donazione midollo osseo.

➡️ SÌ, alla diffusione della cultura del DONO di CELLULE STAMINALI EMATOPOIETICHE dal midollo osseo, sangue periferico o cordone ombelicale a fini trapiantologici‼️

Questo il contenuto dell’ordine del giorno portato in Consiglio regionale della Lombardia dal Consigliere regionale Marco Degli Angeli:
“L’atto invita la Lombardia a sensibilizzare i ragazzi, con iniziative negli istituti scolastici e con campagne mediatiche, sulla donazione di midollo osseo e ad avviare campagne informative sulla cultura del dono di midollo, sangue periferico o cordone ombelicale.

Ritengo riuscita, oltre che utilissima, la campagna dell’Associazione Donatori di Midollo Osseo Admo Lombardia ‘Aiutiamo uno smidollato!’ che chiedeva alla Lombardia una serie di azioni specifiche.
Il nostro ordine del giorno formalizza un impegno istituzionale nella direzione di sostenere favorire l’iscrizione ai registri di Donatori Di Midollo Osseo, per avere più possibilità di vita per i pazienti e per aumentare la possibilità di successo del trapianto. La formazione dei nostri ragazzi è fondamentale perché la tipizzazione che consente l’iscrizione ai registri deve essere fatta tra i 18 ed i 35 anni. I doni salvavita e la cultura della donazione deve essere nel dna della Lombardia”.

Oltre a questo punto, Degli Angeli ha portato in bilancio molti temi riguardanti soprattutto i giovani e l’innovazione.

“Come immaginano i giovani il proprio futuro?
Regione Lombardia dovrebbe fornire gli strumenti utili per ridisegnare i ruoli ed i valori del nostro futuro

⭕️RICORDIAMOCI che l’innovazione è tale solo se riesce a garantire un PROGRESSO ETICO, SOSTENIBILE e INCLUSIVO.

L’obiettivo è quello di ridurre la distanza tra scienza, tecnologia e cittadini per rimettere l’uomo al centro dei processi di digitalizzazione e delle sviluppo innovativo.

Bisogna rendere più facile INVESTIRE in RICERCA ed IMPRESA per creare nuove opportunità lavorative, di internazionalizzazione e rilancio dei nostri territori. In questo il nostro paese e la nostra Regione sono unici, ma scontano un importante ritardo rispetto a molte realtà internazionali.

➡️ Ma quali sono le misure da apportare per raggiungere questo obiettivo?

📌 Sostenere quelle Startup innovative, con meno di 5 milioni di fatturato, non quotate, che si impegnano a destinare una parte degli utili (15%) in Ricerca e Sviluppo.

📌 Brevetti depositati e che impegnano Ricercatori / Dottorandi e Laureati magistrali oltre che a borsisti.

Per tutte queste aziende che dimostrano di avere tutti i requisiti indicati prima e che dimostrano la validità e ricaduta positiva sociale e ambientale della loro innovazione.

➡️ Come si garantisce il diritto ad innovare ?

📌 Creando SANDBOX normative, ovvero delle deroghe alle leggi vigenti , in sinergia con le azioni ministeriali e degli obiettivi dell’agenda nazionale.

Dobbiamo quindi fare quello che è già previsto in ambito FINTECH, ed estendere le deroghe a Mobilità, Logistica, Droni, Robotica, Intelligenza Artificiale.

Escludendo chiaramente le norme delicate in termini di SALUTE, BENI CULTURALI, GIUSTIZIA, AMBIENTE, CODICE PENALE, LEGGI ANTIMAFIA, e TRATTATI INTERNAZIONALI.
L’innovazione va accompagnata e monitorata, proprio per garantirne l’attuazione in termini etici.

📌 Dobbiamo sostenere la creazione di Osservatori tematici, per governare con consapevolezza ed efficacia le spinte innovative che arrivano dall’intelligenza artificiale, dall’IoT, alla Blockchain, la nuova tecnologia che potrà garantire TRASPARENZA, TRACCIABILITA’, NOTARIZZAZIONE, attraverso registri informativi DISTRIBUITI, DECENTRALIZZATI, IMMUTABILI. La tecnologia del VALORE, della QUALITÀ per garantire e proteggere il Made in Italy e TUTELARE i consumatori ed i cittadini in molti aspetti traversali. Dalla garanzia di qualità di un prodotto acquistato , alla semplificazione nella gestione dei rapporti con la pubblica amministrazione, con la Sanità , con il Catasto, con la gestione sicura della filiera del Rifiuto.
European Blockchain Partnership.

📌 Vanno previsti FONDI Per SPERIMENTARE e APPLICARE la tecnologia su filiere (EMENDAMENTO)

E’ necessario quindi istituire un osservatorio Regionale sulla blockchain con il coinvolgimento della DG innovazione, del MISE, delle università ed enti di ricerca, della Ass. Consumatori e delle categorie produttive
Una Lombardia Innovativa, CONSAPEVOLE e COINVOLTA , che non deve dimenticare il ruolo che ognuno di noi deve coprire nella nostra comunità . I giovani che verranno messi nella condizione di conoscere saranno sicuramente giovani migliori.

Regione Lombardia deve fare la sua parte, e porto ad esempio una delle possibili iniziative che potremmo strutturare in termini di COINVOLGIMENTO e di creazione di una cultura Sociale ed ETICA.

⭕️ Una LOMBARDIA Innovativa oltre a creare e favorire la nascita centri di competenza, e formazione deve garantire inter-modalità negli spostamenti sul territorio, mezzi pubblici dignitosi e funzionanti. Treni moderni ed evitare di passare ore chiusi in carri bestiame.
Puntare alla Mobilità sostenibile.
Piste ciclabili e mezzi anche a pedalata assistita elettrica.

⭕️ Garantire un ambiente salubre e aumentare i monitoraggi ambientali anche nelle zone interessate da stoccaggi di gas.

Come possiamo aspettarci di abbandonare un modo di vedere e capire il mondo al quale siamo abituati e che ci ha coinvolti cognitivamente ed emotivamente? Sarebbe molto difficile rinunciare al vecchio paradigma senza una nuova strategia e senza ricevere un congruo supporto per coltivarne altre . E’ necessario innovare, servono idee, servono nuovi schemi e serve coraggio. Noi lo abbiamo e Voi?”

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali