Affari istituzionali Consiglio Regionale News Marco Fumagalli Trasparenza

Libici ricoverati, la situazione è sfuggita di mano

🔴 LIBICI RICOVERATI IN OSPEDALI MILANESI, LA SITUAZIONE E’ SFUGGITA DI MANO!

Era notizia di luglio 2019: feriti di guerra inviati e sostenuti dal governo libico, venivano curati negli ospedali San Raffaele e San Donato.

➡️ Già a novembre 2019 il Consigliere Marco Fumagalli M5S Lombardia presentava una interrogazione sulla presenza di alcuni militari libici ricoverati sulla base di un accordo con la Santa Sede.
‼️NON CI FU ALCUN CONTROLLO‼️

“Nel rispondere alla mia interrogazione, in data 23 gennaio 2020, mi era stata consegnata la lettera del Gruppo San Donato, datata 20 dicembre, in cui il gruppo stesso dichiara che non era a conoscenza circa la natura, militare o civile, dei ricoverati.”

➡️ Oggi finalmentel’Assessore Gallera, a seguito di una denuncia anonima del 24 di gennaio, ha provveduto a disporre i necessari controlli e dalle sue parole apprendiamo che si trattava di militari.

“Su questa questione a Regione evidenzia tutti i suoi limiti nella gestione del controllo delle strutture convenzionate.

Mi chiedo cosa si debba fare per attivare i controlli di Regione Lombardia e che qualifica si debba avere visto che la richiesta di un consigliere regionale non viene presa in considerazione, mentre una denuncia anonima sì!
Dalle tempistiche mi pare che ci sia stato il tentativo di coprire una situazione che poi è, però, sfuggita di mano” conclude Fumagalli.

Articoli Correlati

Commissione d’inchiesta Covid assenti Fontana e Moratti. Di Marco : «Ingiustificabile mancanza di rispetto»

Carolina Russo De Cerame

Regione Lombardia boccia il salario minimo, Mammì: «Abbiamo dettato l’agenda sul reddito di cittadinanza, sul taglio dei vitalizi, sulle armi e sulle politiche energetiche. Il vecchio centrodestra si adeguerà anche al salario minimo»

Carolina Russo De Cerame

In Commissione Sanità le modifiche alla riforma Moratti, Fumagalli: «Correzioni sostanziali, altrimenti il Governo avrebbe impugnato la legge»