Diritti e pari opportunità Gregorio Mammì Notizie Sanità e Politiche Sociali

Cosa vuol dire avere un familiare affetto da disabilità?

? HAI MAI PENSATO COSA VUOL DIRE AVERE UN FAMILIARE AFFETTO DA DISABILITA’?

Qualche giorno fa il Consigliere Gregorio Mammì – M5S Regione Lombardia ha incontrato Fortunato, il papà di Roberta, una bellissima bimba affetta da disabilità.

➡️ “Fortunato è il Presidente del Comitato famiglie disabili lombarde, un comitato spontaneo nato dopo la delibera del 23 Dicembre che prevedeva un taglio dei contributi per i disabili gravi e gravissimi. Grazie a queste famiglie la delibera è stata bloccata e l’assessore è stato convocato in commissione per discutere dei criteri della nuova delibera, che deciderà come verranno erogati i contributi per i disabili, quindi deciderà della loro VITA.

‼️Purtroppo l’assessore Stefano Bolognini NON si è presentato in commissione‼️
Ignorando i colleghi Consiglieri e, soprattutto, le famiglie che erano venute ad ascoltare la sua audizione.

Ho visto la delusione di Fortunato, ed ho voluto fargli qualche domanda, principalmente per sensibilizzare l’assessore e la politica tutta su questo argomento!
Dobbiamo renderci conto che le nostre decisioni cambiano la vita delle persone e soprattutto quando andiamo a decidere della vita dei più fragili, dobbiamo ascoltare, studiare ed infine creare norme giuste che garantiscano i diritti e semplifichino la vita.
Una delle frasi che mi ha colpito di più di questo dialogo è proprio quella relativa alla mancata presenza dell’Assessore:

“L’assenza dell’Assessore è stata una mancanza di rispetto verso le famiglie che hanno dovuto incastrare infermieri, famigliari, educatori…
Poteva presentarsi anche solo per dire che aveva bisogno di più tempo. E’ una questione di fiducia e rispetto!”

Non aggiungo altro alle parole di Fortunato.
➡️ FIDUCIA e RISPETTO! ⬅️

?Martedì ci sarà una commissione straordinaria dove l’Assessore dovrebbe presentarsi e portare le delibere necessarie.
Io, insieme a tutto il MoVimento 5 Stelle Lombardia e insieme a chiunque ci voglia sostenere, saremo presenti e continueremo a combattere accanto a Fortunato e a tutti i genitori che si trovano in questa situazione.

NON CI FERMIAMO, NON MOLLIAMO!
CARO ASSESSORE BOLOGNINI, CARO STEFANO…CI VEDIAMO MARTEDÌ!”

Guarda l’intervista a Fortunato QUI

Articoli Correlati

Degli Angeli: «All’ospedale di Lodi mancano garze e medicinali, sono gli effetti della (non)riforma Moratti-Fontana»

Animali d’affezione, Mammì: “Soddisfatti per l’approvazione delle nostre modifiche alla nuova legge”

Redazione Staff

Parcheggio a pagamento al policlinico San Donato. Di Marco: “Non si lucra su chi si cura. Regione valuti proposta per sosta gratuita”

Redazione Staff