Comunicati stampa Consiglieri Regionali Consiglio Regionale News Marco Fumagalli Sanità e Politiche Sociali

Riforma Sanità, Fumagalli: «Nella (non) riforma inserite le risorse per la campagna elettorale del centrodestra, in arrivo un nuovo carrozzone»

Marco Fumagalli, nel corso del proprio intervento fiume di circa tre ore, nell’ambito della discussione generale in merito alla proposta di legge relativa al sistema sanitario lombardo, denuncia il possibile spreco di risorse pubbliche che potrebbe comportare la costituzione del Centro per la prevenzione delle malattie infettive, le cui funzioni sono attualmente assolte dall’Osservatorio epidemiologico regionale e dalla Fondazione per la ricerca Biomedica.

Marco Fumagalli: «La “non riforma” Fontana-Moratti prevede la costituzione di un nuovo carrozzone lombardo: il Centro per la prevenzione delle malattie infettive.

Conosciamo la serietà dell’argomento, l’Italia conta il 30% di decessi per sepsi fra tutti i Paesi dell’UE, ma destinare 85 milioni di euro per il triennio 2021–2023, giusto il periodo che precede la prossima campagna elettorale regionale, per l’istituzione di questo nuovo ente, le cui funzioni sono attualmente assolte da altri due organismi, appare decisamente sospetto.

L’Osservatorio epidemiologico regionale, che svolge funzioni similari infatti, continuerebbe a coesistere con il nuovo carrozzone.

Anche la Fondazione Regionale per la Ricerca Biomedica, ente creato da Formigoni per acquistare un’azienda farmaceutica lombarda ora ceduta per il 90% ai cinesi, ha una mission simile a quella del centro di prevenzione per le malattie infettive. Tanto che nei nostri emendamenti, come Movimento 5 Stelle chiediamo un assorbimento di molte funzioni in questa Fondazione e l’abolizione del Centro per la prevenzione.

il Centro per la prevenzione delle malattie infettive rischia così di tramutarsi in una “fabbrica delle consulenze”, in un contesto di competizione elettorale che si annuncia serrato come non mai.

Se Regione Lombardia avesse intenzione di sperperare denaro pubblico in inutili doppioni, farebbe meglio ad ascoltare quanto suggeriamo all’interno dei nostri emendamenti. Le modalità attraverso le quali impiegare al meglio le risorse in ambito sanitario certamente non mancano.

Nel migliore dei casi il progetto del citato Osservatorio fallirà sul nascere e, nel peggiore vedremo, come già accaduto per la Fondazione Biomedica, una malversazione di denaro pubblico che poi verrebbe ripagata dai lombardi per molti anni a venire, o più semplicemente uno sperpero dei fondi del PNRR».

Articoli Correlati

‘Ndrangheta, decine di arresti a Como. Erba: «Serve un tavolo di confronto provinciale. La battaglia per la legalità va combattuta ogni giorno»

Carolina Russo De Cerame

Difficile da realizzare il proclama sugli alberi

Carolina Russo De Cerame

Riforma sanità, Raffaele Erba: «Non c’è salute senza prevenzione»

Carolina Russo De Cerame