Consiglio Regionale News Simone Verni Territorio, trasporti e infrastrutture

Simone Verni: «Regione Lombardia chiude la porta a 30mila pendolari. Noi subito disponibili a tavolo di confronto»

Oggi in Aula è stata discussa l’interrogazione del nostro portavoce Simone Verni, riguardo alla richiesta di un incontro tra il Presidente della Regione e i comitati, le associazioni di pendolari e i viaggiatori del servizio ferroviario lombardo:
“Regione Lombardia, ancora una volta, ha deciso di chiudere la porta in faccia ai pendolari, rifiutando ai promotori di un’iniziativa sostenuta da 30mila firme, perfino il semplice ascolto.

Nonostante l’articolo 28 del contratto di servizio con Trenord prevede che Regione Lombardia abbia il dovere di incontrare i pendolari.

L’Assessore Terzi e il Presidente Fontana rifiutano invece sistematicamente il confronto, delegittimando e non riconoscendo il mondo pendolare come un interlocutore degno di ascolto. Probabilmente la loro colpa è quella di non essere cacciatori, a loro il Presidente Fontana ha immediatamente aperto le porte del suo ufficio.

Regione Lombardia, terrorizzata dalle imminenti elezioni regionali, ne fa una questione politica, senza capire che chi prende i mezzi pubblici vota anche il centrodestra. I pendolari non sono schierati politicamente, sono allo stremo e meritano risposte.

Per questo, come Movimento Cinque Stelle, siamo pronti ad aprire un tavolo di confronto con i pendolari lombardi.”

Articoli Correlati

Redazione Staff

TRASPORTI LOMBARDI: EFFICIENTI E GREEN GRAZIE ANCHE AI FONDI PNRR

Redazione Staff

Redazione Staff