Home Notizie dal territorio Olgiate: il Pd gioca sulla pelle dei lavoratori

Olgiate: il Pd gioca sulla pelle dei lavoratori

0
1

In relazione al comunicato diffuso dal circolo PD di Olgiate prendiamo atto che il PD è contrario a consentire che i cittadini olgiatesi decidano democraticamente se vogliono o non vogliono spendere 4 milioni di euro di soldi pubblici per costruire la nuova palestra. Prendiamo atto inoltre che il PD ritiene di avere per diritto divino l’egemonia assoluta sui temi del lavoro e quindi non può sopportare che ci siano finalmente altri soggetti politici che su questi temi intervengono e agiscono, dimenticando che se le aziende chiudono e la disoccupazione ha raggiunto percentuali spaventose la responsabilità esclusiva è di chi ha governato questo paese negli ultimi 20 anni, ovvero centro-destra e centro-sinistra in eguale misura.

Facciamo presente al PD di Olgiate che accusare altri di cercare visibilità sui giornali e farlo andando sui giornali ci sembra la vecchia storia del bue che dà del cornuto all’asino. Siamo altresì sorpresi di leggere dichiarazioni mendaci sul caso Sisme. Vedere politicanti fare campagna elettorale sulle spalle dei lavoratori è quanto mai vergognoso.

Il Movimento 5 Stelle si è attivato da subito per i lavoratori intervenendo sia al tavolo convocato in Confindustria a Como, sia nelle sedi istituzionali Regionali con l’Agenzia Regionale per l’istruzione, la formazione ed il lavoro (ARIFL).

In effetti quando il Consigliere Regionale M5S Buffagni si presentò al tavolo di confronto il Sindaco rimase addirittura spiazzato.

“In Commissione Attività Produttive al Pirellone – dichiara il Consigliere Buffagni – abbiamo chiesto un ulteriore impegno per l’uso dei contratti di solidarietà in azienda al fine di tutelare i lavoratori”.

“Abbiamo chiesto – aggiunge Buffagni – maggiore responsabilità sociale da parte della proprietà della Sisme, che probabilmente pensava di poter spadroneggiare in Regione come deve esser stata abituata in Comune ad Olgiate conoscendo alcune richieste avanzate informalmente ad Arifl.”

Ci teniamo a ricordare che in Lombardia è stata approvata una legge del M5S proprio a supporto dei contratti di Solidarietà, per aiutare le aziende in un momento di crisi scongiurando i licenziamenti.

Invitiamo pertanto il PD locale ad informarsi adeguatamente prima di dichiarare falsità. Non si gioca sulla pelle dei lavoratori!

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali