Home Iolanda Nanni Aler. Occupazioni abusive: emergenza o campagna elettorale?
0

Aler. Occupazioni abusive: emergenza o campagna elettorale?

0
0

In questo periodo si fa un gran parlare di occupazioni abusive e urgenti tavoli istituzionali contro l’abusivismo e pro-sgomberi indiscriminati. Il M5S Lombardia, dati alla mano forniti da ALER Milano, ritiene che il quadro allarmistico attuale sulle occupazioni abusive rappresenti un falso bersaglio che depista l’opinione pubblica dai più cogenti e gravi problemi legati all’emergenza abitativa ascrivibili a evidente incapacità gestionale di Regione Lombardia e di ALER Milano nel far fronte all’emergente fabbisogno abitativo.

Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S, dichiara che:”I dati di ALER Milano rilevano che le occupazioni abusive dell’anno 2012 erano pari a n. 2206 e che le attuali sono pari a n. 2355, vale a dire + 149 occupanti abusivi in due anni per una media di 75 occupanti abusivi per anno in più. Se si pensa che nel 2008 le occupazioni abusive a Milano erano pari a 3.049 e che, dal 2008 al 2012, le occupazioni abusive sono state costantemente in calo, tant’è che il dato di oggi (2.355 occupazioni abusive) è persino inferiore a quello del 2011 (pari a n. 2367), ci si può rendere conto che questi NON sono numeri da emergenza. Considerato inoltre che una parte delle occupazioni abusive è senz’altro addebitabile al racket della criminalità organizzata che va indubbiamente e aspramente combattuto, occorre anche evidenziare che l’altra parte è addebitabile a gravi carenze istituzionali nell’assegnazione dei 10.000 alloggi vuoti e sfitti presenti a Milano. Se Regione Lombardia e ALER Milano fossero in grado di approntare un piano straordinario di messa in sicurezza di almeno un quarto di questi alloggi con contestuale assegnazione, il problema occupazioni abusive sarebbe radicalmente estirpato.

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali