Home Iolanda Nanni Aler Milano, altri 500 mila euro dalla Giunta: lombardi beffati
1

Aler Milano, altri 500 mila euro dalla Giunta: lombardi beffati

0
1

Con riferimento al comunicato stampa diramato dalla Giunta lombarda sullo stanziamento di 533.000 euro per ALER Milano allo scopo di riqualificare gli alloggi sgomberati dalle occupazioni abusive in flagranza, Iolanda Nanni – consigliere regionale M5S e membro della Commissione di Inchiesta ALER Milano –  dichiara: “La Giunta Lombarda continua ad operare in direzione opposta e contraria alla risoluzione del grave problema dell’emergenza abitativa. E lo fa continuando a spremere soldi dai cittadini per finanziare la riqualifica di alloggi che vengono resi inagibili dagli stessi operatori che provvedono agli sgomberi. Abbiamo ricevuto testimonianza da vari comitati e associazioni che operano per il diritto alla casa di un fatto vergognoso ed inqualificabile. Dopo aver sgomberato le famiglie, infatti, vengono distrutti i sanitari e fatti a pezzi i mobili degli appartamenti occupati per fare in modo che non siano occupati di nuovo. Questo comportamento oltre che inqualificabile e intollerabile, tanto più se perpetrato da figure istituzionali, comporta un aggravio di spesa per la collettività lombarda poiché, dopo averlo inutilmente reso inagibile, l’appartamento va di nuovo messo in sicurezza e occorrono soldi, soldi pubblici. Stanziare 533.000euro per riqualificare alloggi sgomberati e resi inagibili dagli stessi che dovrebbero garantire la legalità è un’ennesima vessazione a carico dei cittadini milanesi che, peraltro, NON risolve il problema. Come denunciato a viva voce dal M5S Lombardia, bisogna cambiare il modello di gestione delle aziende pubbliche e smettere di usarle come poltronifici o come fucine di raccolta di voti. Le passerelle nei quartieri ALER Milano di questi giorni sono una testimonianza della bieca strumentalizzazione che si sta facendo dell’emergenza casa. La Regione Lombardia si assuma la responsabilità di aver chiuso gli occhi sui controlli sull’operato di ALER Milano in questi ultimi 10 anni quando non si provvedeva ad alcuna programmazione della manutenzione ordinaria e si ipotecava o lasciava cadere nel degrado più assoluto l’immenso patrimonio immobiliare, troppo concentrati a portare avanti speculazioni immobiliari fallimentari, come quella di Asset a Pieve Emanuele, con enorme dispendio di milioni di euro pubblici andati probabilmente ad ingrassare le casse dei soliti noti”.

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali