Home Expo Sicurezza Expo: scongiurare rischio “G8” a Milano

Sicurezza Expo: scongiurare rischio “G8” a Milano

0
1

Cosa intende fare il Governo e la Regione Lombardia, per quanto di propria competenza,  per garantire la sicurezza dei cittadini e turisti durante il periodo della manifestazione EXPO 2015? Quali sono le misure che intendono attuare per prevenire eventuali manifestazioni violente e atti terroristici? Di fronte alle minacce del mondo “no global” il Governo e la Regione Lombardia intendono, o meno, destinare ulteriori fondi e mezzi per garantire la sicurezza dei cittadini, turisti e strutture sensibili e strategiche? Governo e Regione Lombardia vogliono supportare e mettere in condizione le forze di polizia di garantire la sicurezza dei cittadini e lo svolgimento dell’esposizione universale? Sono queste le domande di un’interrogazione rivolta al Ministro Alfano da Luigi di Maio del Movimento 5 Stelle e, contestualmente, al Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni dal consigliere regionale Stefano Buffagni depositate nella giornata di oggi.

Luigi di Maio: “A Milano si attendono 20 milioni di persone per visitare l’Expo 2015. Alla luce dei recenti attentati di Parigi e la notizia per cui si starebbero organizzando manifestazioni antagoniste per l’inaugurazione del 1′ maggio, il Ministro Alfano deve dirci quale modello di sicurezza vuole mettere in piedi per Expo 2015. Dopo gli scandali sulla macchina organizzativa che almeno i visitatori siano al sicuro. I risultati di una gestione superficiale della sicurezza li abbiamo già visti a Genova nel 2001. Cerchiamo di imparare dagli errori del passato. Aspettiamo risposte precise dal Ministro Alfano”.

Stefano Buffagni: “Oltre al clima di allerta internazionale per i fatti avvenuti nei giorni scorsi a Parigi e in Belgio siamo preoccupati per i segnali, denunciati anche dall’AISI (l’agenzia di intelligence delegata alla sicurezza interna), che arrivano dai centri ‘antagonisti’, ‘anarchici’, ‘anti capitalisti’ e ‘no global’. Al momento non risulta essere stata strutturata una strategia di risposte adeguate del Governo e dalla Presidenza della Regione per prevenire e evitare episodi violenti. Vogliamo che le forze dell’ordine siano tutelate e messe in condizione di lavorare al meglio anche per garantire la sicurezza dei cittadini. Vogliamo sia scongiurato il rischio di un ‘G8’ a Milano”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali