Dario Violi

Impugnazione Bilancio e tavolo Renzi Maroni: due errori grossolani

“L’eccellenza lombarda non trova riscontro nelle leggi che propone la Giunta e la Maggioranza che regge la Lombardia: l’assestamento in bilancio, dopo la legge sulle moschee, è il secondo provvedimento regionale che viene cassato a Roma.

I lombardi sono ostaggio tra due fuochi, da una parte l’inconsistenza governativa di Maroni, dall’altra la prepotenza del Governo Renzi che sta cancellando gli enti locali e taglia risorse con l’accetta. Che i due litiganti si trovino a un tavolo a discutere di autonomia regionale non produrrà alcun risultato utile ai cittadini che vanno interpellati con il referendum.

La nostra regione ha poi urgente bisogno di un governo forte e capace di imporsi a Roma e non del pressapochismo di chi inciampa in impugnazioni e errori grossolani manco fosse in politica da ieri”, così Dario Violi, capogruppo del M5S Lombardia, sull’impugnazione dell’Assestamento di bilancio del Consiglio dei Ministri di oggi.

Articoli Correlati

Montagna: la risoluzione del centrodestra è un libro dei sogni

ufficiostampa

Accesso Fascicolo Sanitario ai medici provvisori, il SÌ alla mozione M5S

Redazione Staff

Semplificazione – È fumo negli occhi, così cresce solo la burocrazia

Redazione Staff