Legalità e trasparenza Notizie Silvana Carcano Video

#IoStoConDiMatteo: sì a mozione M5S di solidarietà al pm e alla sua scorta

Io dissi che lo faccio finire peggio del giudice Falcone, perché questo Di Matteo non se ne va, ci hanno chiesto di rinforzare, gli hanno rinforzato la scorta. E allora se fosse possibile a ucciderlo, un’esecuzione come eravamo a quel tempo a Palermo“. Terribili, agghiaccianti, sono le dichiarazioni che il boss corleonese Totò Riina nel cortile del carcere milanese di Opera, rivolte al suo compagno d’ora d’aria Alberto Lorusso, mentre le telecamere della Dia di Palermo intercettavano ogni parola. Lo vuole morto, senza giri di parole. Per questo il MoVimento 5 Stelle da tempo si è attivato per dare il suo sostegno al pubblico ministero, dalla Sicilia a Roma, passando per tutti i luoghi istituzionali e della società (solo pochi giorni fa i colleghi della Puglia hanno esposto uno striscione sul palazzo del Consiglio Regionale). E anche la Lombardia ha voluto fare la sua parte presentando in aula una mozione, approvata martedì dal Consiglio Regionale , che ha chiesto all’istituzione regionale lombarda di non stare in silenzio e di fornire supporto e solidarietà al pm Nino Di Matteo, alla sua scorta e a tutto il pool antimafia.

“Il sì del Consiglio regionale a una nostra mozione a sostegno del pm Nino Di Matteo fa bene alla legalità. Finalmente anche la Lombardia manifesta pubblicamente tutta la solidarietà al pm, ai magistrati e alle forze dell’ordine che ogni giorno contrastano le mafie e le organizzazioni criminali, compresi gli uomini e le donne delle scorte, troppo spesso dimenticati dall’opinione pubblica. L’ex presidente della Repubblica Roberto Napolitano non ha mai dato sostegno a Di Matteo né tantomeno l’attuale premier Renzi. E’ necessario che le istituzioni diano un esempio concreto di vicinanza e visibilità agli eroi del contrasto ai fenomeni di criminalità organizzata e di stampo mafioso. E’ emblematico il fatto che il Patto Civico di Ambrosoli si sia astenuto. Evidentemente per Ambrosoli interessa maggiormente il mittente del messaggio piuttosto che il suo contenuto. E questa per noi è incapacità di rispettare le istituzioni rappresentate da diverse forze politiche”, così Silvana Carcano, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle della Lombardia.

Vi ricordiamo che per #rompereilsilenzio il Movimento Agende Rosse e Scorta Civica Palermo hanno organizzato per sabato 14 novembre una manifestazione nazionale a Roma. Qui trovate tutte le informazioni: https://www.facebook.com/events/1628507964093818/

 

Articoli Correlati

Consiglio Regionale, bocciato odg M5S contro aumento spese militari. Degli Angeli: «Da PD e Lega voto ipocrita»

Carolina Russo De Cerame

‘Ndrangheta, decine di arresti a Como. Erba: «Serve un tavolo di confronto provinciale. La battaglia per la legalità va combattuta ogni giorno»

Carolina Russo De Cerame

Giuseppe Conte a Milano: il MoVimento riparte con Milano e la Lombardia

Carolina Russo De Cerame