Home Diritti e pari opportunità World Aids Day: mai fermare prevenzione e sensibilizzazione
World Aids Day: mai fermare prevenzione e sensibilizzazione

World Aids Day: mai fermare prevenzione e sensibilizzazione

0
0

aids-day

Negli ultimi 15 anni il numero degli adolescenti morti per AIDS è triplicato divenendo la seconda causa di morte fra i giovani a livello globale. L’emergenza legata all’HIV e AIDS non è passata, anzi, ha bisogno di ritornare a essere una priorità. In questo senso le istituzioni hanno il ruolo più importante nel mettere in campo le più complete attività di prevenzione e sensibilizzazione. Un’azione che deve essere messa in pratica costantemente, ogni giorno, accanto e oltre l’importantissima Giornata Mondiale contro l’AIDS  di oggi 1 dicembre, dove tante sono le iniziative in programma, dall’acquisto dei fiocchi rossi per contribuire alla ricerca a tutti gli eventi realizzati da Lila Onlus, che ha in programma numerosi appuntamenti con i test gratuiti.

Ma insieme ai dati sulla diffusione della malattia ci sono anche alcuni numeri che fanno ben sperare. Sono 15,8 milioni le persone che nel 2015 hanno  avuto accesso alle terapie antiretrovirali contro i 2.2 milioni del 2004. La lotta all’AIDS è una battaglia che si può vincere ma le istituzioni devono fare molto di più. Questa  malattia necessita di essere combattuta tanto con la ricerca quanto con l’informazione, la prima arma di prevenzione. Per questo come M5S Lombardia abbiamo chiesto alla Regione di Ricostruire la Commissione regionale per la Prevenzione e il Controllo dell’infezione da HIV , incontrando purtroppo la reticenza della giunta, e fatto approvare poi una mozione che chiedeva il sostegno della Regione Lombardia a iniziative di lotta all’aids tra cui il finanziamento a progetti di associazioni e giornate di dibattito nelle scuole. Ma ancora non basta. Il numero di persone contagiate in Italia è il più alto in Europa (il 15-25% dei sieropositivi non sa di esserlo). La Lombardia è la Regione italiana col più alto tasso di incidenza infezioni HIV e AIDS. Quello che ci auspichiamo è che Regione Lombardia cambi passo su questo importantissimo fronte perché ancora troppo deboli sono le politiche di prevenzione e quasi inesistenti quelle di promozione dell’uso del condom e del femidom, e nella promozione del test HIV

M5S Lombardia

 

 

 

 

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali