Dario Violi

Referendum, PD allergico alla democrazia

pdl voto elettronico_generale

“Ogni volta che si parla di dare la parola ai cittadini con il referendum il PD alza le barricate. Non ci sorprende, sia a Roma che sui territori si sono ampiamente dimostrati allergici alla democrazia. Abbiamo proposto di accorpare il referendum regionale con le amministrative o con quello costituzionale. Il fatto che il referendum  non si possa accorpare è una chiara scelta politica del PD e non una questione tecnica.

Sono loro che si stanno assumendo l’onere di far aumentare i costi della consultazione. In  ogni caso ogni euro speso per far esprimere i cittadini non è mai sprecato soprattutto sul tema dell’autonomia su cui non si fa un passo avanti da trent’anni”, così Dario Violi, consigliere regionale del M5S Lombardia, a margine della seduta della Commissione II che ha approvato il regolamento regionale per lo svolgimento del referendum consultivo.

Articoli Correlati

Montagna: la risoluzione del centrodestra è un libro dei sogni

ufficiostampa

Accesso Fascicolo Sanitario ai medici provvisori, il SÌ alla mozione M5S

Redazione Staff

Semplificazione – È fumo negli occhi, così cresce solo la burocrazia

Redazione Staff