Home Agricoltura, montagna e parchi Olio tunisino, Violi (M5S Lombardia). Martina incapace di tutelare agricoltura italiana: si dimetta
Olio tunisino, Violi (M5S Lombardia). Martina incapace di tutelare agricoltura italiana: si dimetta

Olio tunisino, Violi (M5S Lombardia). Martina incapace di tutelare agricoltura italiana: si dimetta

0
0

olio

“A parole il PD e il Ministro Martina sono per sostenere gli agricoltori e la produzione italiana, nei fatti siglano un accordo scellerato con la Tunisia. Martina è incapace di difendere gli agricoltori italiani e lombardi: 9 volte su 13 ha disertato il Consiglio europeo, perché sa che a Strasburgo vale come il due di picche.

L’essere bergamasco avrebbe dovuto insegnargli qualcosa dei veri bisogni dei nostri agricoltori, invece con i fatti dimostra il contrario. è curioso anche vedere come il Patito Democratico, con la scusa della lotta la terrorismo, abbia preferito difendere gli interessi del Primo Ministro Tunisino Habib Essid, uno dei maggiori produttori di olio del Paese, invece che tutelare i produttori nostrani.

Il Pd predica bene e razzola male, e a farne le spese questa volta sono i produttori italiani di olio di oliva, il vero petrolio italiano. I loro eurodeputati hanno votato a favore di quel provvedimento al parlamento europeo, l’alto commissario Mogherini, anch’essa del PD, ha gestito in prima persona questo provvedimento e oggi Martina piange lacrime di coccodrillo e si dice fermamente contrario all’inondazione dei mercati italiani ed europei di olio tunisino. Credo che con questa vicenda abbia dimostrato tutta la propria inadeguatezza, faccia l’unica cosa che può fare per salvare almeno la faccia: si dimetta”, così Dario Violi, consigliere regionale del M5S Lombardia commenta il via libera europeo all’ingresso di 35.000 tonnellate di olio d’oliva dalla Tunisia.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali