Home Gianmarco Corbetta Saronno-Seregno, emergenza spaccio: M5S chiede investimenti in sicurezza
Saronno-Seregno, emergenza spaccio: M5S chiede investimenti in sicurezza

Saronno-Seregno, emergenza spaccio: M5S chiede investimenti in sicurezza

0
0

Il M5S Lombardia ha depositato un’interpellanza regionale all’Assessore ai Trasporti Alessandro Sorte sulla sicurezza e il rilancio della tratta ferroviaria S9 Saronno-Seregno.

Nei mesi scorsi la stazione Ceriano Groane, servita dalla S9, è salita alla ribalta delle cronache come “punto di spaccio frequentato da centinaia di acquirenti provenienti da mezza Lombardia anche grazie i treni della linea”. Un presidio per la sicurezza in quella stazione ha solo ottenuto lo spostamento del problema alle stazioni limitrofe.

Per Gianmarco Corbetta, capogruppo del M5S Lombardia: “Con la S9, invece di famigliole e turisti diretti al Parco delle Groane, sono piovuti nelle stazioni ferroviarie e nelle zone limitrofe, spaccio e microcriminalità a livelli intollerabili. E’ esattamente l’opposto di quanto ci si aspettava dalla riapertura della Seregno-Saronno. La linea, che su diversi tabelloni di Trenord nemmeno esiste, merita la messa in sicurezza prima e un rilancio poi. Con l’interrogazione chiediamo alla Regione risorse per i controlli sulla sicurezza sia nelle stazioni che sui vagoni, oltre ad altri interventi a costo zero come la riduzione del numero di carrozze in alcune fasce orarie per aumentare la sicurezza dei passeggeri.

Ma per sconfiggere davvero il degrado e la criminalità non basta il presidio di guardie giurate e forze dell’ordine; la Seregno-Saronno deve essere vissuta e frequentata. Per questo chiediamo in primo luogo campagne informative per la promozione della tratta, visto che molti cittadini ancora non la conoscono, ma anche un serio progetto di rilancio turistico del parco regionale, 3 mila ettari di verde e biodiversità a disposizione di tutti. La linea S9 deve diventare la “porta di ingresso” al Parco delle Groane per le famiglie, gli sportivi e tutti coloro che vogliono passeggiare o pedalare in una grande oasi verde facilmente raggiungibile col treno, a due passi da Milano.  Non vogliamo i soliti annunci spot dell’Assessorato regionale ai trasporti, ma interventi concreti per i cittadini di Cesano Maderno e Ceriano Laghetto che devono poter vivere in piena sicurezza”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali