Ambiente e Protezione Civile Comunicati stampa Notizie

Silla 2: delle rassicurazioni della Lega Nord ce ne facciamo ben poco.

Delle rassicurazioni di Cecchetti, Vicepresidente leghista del Consiglio Regionale, ce ne facciamo ben poco, così come non riteniamo sufficienti i controlli volontari che A2A fa su se stessa. Ribadiamo la necessità di effettuare una seria indagine epidemiologica e un monitoraggio rigoroso sul suolo, sulle acque e sull’aria, andando a verificare anche le emissioni di micro e nano polveri, le più pericolose per la salute umana. Non abbiamo mai detto che le emissioni dell’inceneritore non siano “a norma di legge. E’ però grave che Cecchetti ignori che i limiti di emissione sono solo dei parametri tecnici che nulla hanno a che fare con la tutela della salute pubblica.

Anche sul teleriscaldamento il Vicepresidente la fa un po’ troppo facile. Confrontare le emissioni del Silla 2 con quelle delle 500 caldaie spente con il teleriscaldamento, prendendo come unico parametro di confronto la CO2 è del tutto fuorviante. Considerando anche i microinquinanti davvero nocivi per la salute, a partire dalle diossine, è tutto da verificare che l’operazione teleriscaldamento abbia portato più benefici che danni.

Il Silla 2 è nato in un periodo emergenziale ma ora è giunto il momento di fare una seria Valutazione di Impatto Ambientale. Perché Cecchetti ha paura di maggiori controlli? Invece di accusare noi di ricerca di visibilità, gli consigliamo di applicarsi e studiare meglio il tema… i politici pressapochisti non servono ai cittadini.

Gianmarco Corbetta  – M5S Lombardia
Massimo De Rosa – M5S Camera

Articoli Correlati

E l’ambiente? Dimenticato

Assestamento bilancio regionale, Di Marco: «Legge priva di visione e concretezza, specchio del caos e le lotte interne al centrodestra»

Riforma Parco Agricolo Sud Milano: firma anche tu per fermare lo scippo del centrodestra lombardo