Home Ambiente e Protezione Civile Impianti biogas e biometano: la Regione sia cabina di regia
Impianti biogas e biometano: la Regione sia cabina di regia

Impianti biogas e biometano: la Regione sia cabina di regia

0
1

Il Consiglio regionale di martedì 22 maggio discuterà una nostra mozione per la regolamentazione e la pianificazione degli impianti di produzione biogas e biometano.

Si tratta a tutti gli effetti di un sistema di gestione e smaltimento dei rifiuti che sta proliferando anche grazie agli incentivi statali e, per il biometano nel 2017, regionali.

Vengono considerati impianti ad energia rinnovabile, ma comportano comunque produzione di digestato, rifiuti ed emissioni in atmosfera. Queste sostanze sono problematiche sia per lo spandimento sui campi, sia per le falde acquifere che rischiano la contaminazione, inoltre gli impianti sono edificati in territori in cui la qualità dell’aria è già minata dall’inquinamento dovuto all’alta concentrazione di polveri sottili.

Non trascurabile poi l’aspetto legato alla sovra-incentivazione. La prospettiva di facili guadagni può infatti finire per attirare imprenditori improvvisati, orientati alla speculazione piuttosto che al servizio pubblico di gestione dei rifiuti o al rispetto del territorio.

In un contesto come quello in cui viviamo, in cui la situazione smog e inquinamento di falde e terreni assume i connotati dell’emergenza, Regione Lombardia ha il dovere di porsi come cabina di regia, valutando la reale sostenibilità di questi impianti, al netto degli incentivi, e deve aumentare la vigilanza e i controlli ambientali sulla qualità dell’aria, delle acque e dei terreni nelle aree limitrofe a questo tipo di impianti. L’obiettivo, anche alla luce del deferimento dell’Italia alla Corte di Giustizia Europea per persistenti elevati livelli di Pm10 nell’aria che respiriamo, è ridurre drasticamente le emissioni inquinanti.

Massimo De Rosa – Consigliere Regionale M5S Lombardia

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali