Home Nicola Di Marco Lombardia Mobilità, accordo stracciato con le Province. Fontana riferisca in aula
Lombardia Mobilità, accordo stracciato con le Province. Fontana riferisca in aula

Lombardia Mobilità, accordo stracciato con le Province. Fontana riferisca in aula

0
2

Apprendiamo con un certo disappunto la notizia dell’annullamento da parte del presidente Fontana del protocollo, sottoscritto tra Regione Lombardia ed ANAS nel marzo 2017, relativo alla costituzione di una società mista che si sarebbe dovuta occupare di una rilevante parte della rete stradale di competenza provinciale. Dal nostro punto di vista questa nuova società avrebbe garantito una maggiore economia di scala e una gestione più omogenea, in particolare per quelle arterie la cui competenza torna così ad essere frammentata tra tanti gestori con tutte le problematiche che ciò comporta.

Un esempio su tutti può essere l’odissea dei lavori sulla Paullese o sulla Binasca. La scelta di creare Lombardia Mobilità era inoltre coerente con il referendum sull’autonomia e con la D.c.r. 7 novembre 2017 – n. X/1645. A questo punto ci aspettiamo che il presidente Fontana e l’assessore Terzi vengano a riferire in aula circa le motivazioni e le implicazioni di questa decisione per le strade e le infrastrutture che sarebbero dovute diventare di competenza di Lombardia Mobilità.

Attendiamo di sapere, con urgenza, quale sarà la distribuzione dei trasferimenti economici alle Province, ma soprattutto quale sarà il futuro di alcune opere essenziali di vitale importanza, come ad esempio la realizzazione del nuovo ponte sul Po della Becca, la cui chiusura si protrae da un decennio ed ha già provocato danni inestimabili all’Oltrepo pavese. Noi faremo la nostra parte, sia in Regione Lombardia, che a livello governativo al fine di cercare di rimediare ai danni generati dalla Legge Del Rio.

Nicola Di Marco e Simone Verni – Consiglieri Regionali M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali