Andrea Fiasconaro Marco Fumagalli Notizie Sanità e Politiche Sociali

Regione Lombardia vuole chiudere i punti nascita

L’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera ha spiegato alla Commissione regionale Sanità che è orientato a chiudere i punti nascita sotto i 500 parti compreso quello dell’ospedale Oglio Po, per il quale l’assessore aveva garantito un futuro rispondendo a una nostra interrogazione. Ora fa una retromarcia inspiegabile e il destino del servizio sembra essere segnato. I cittadini meritano davvero più chiarezza e una politica diversa, leale e trasparente.

Ovviamente faremo tutto il possibile, a tutti i livelli istituzionali, per salvare i reparti. Per il Movimento 5 Stelle la chiusura indiscriminata dei presidi sotto i cinquecento parti è un errore che priverà le aree più svantaggiate, come molte zone di montagna o campagna, di un servizio dovuto. È comprensibile una razionalizzazione dei servizi nelle aree cittadine, ma la riorganizzazione deve portare a un miglioramento del servizi. Costringere le neo mamme a viaggi della speranza verso il presidio sanitario più vicino ci allontana dalla realizzazione del diritto alla salute dei cittadini.

Marco Fumagalli e Andrea Fiasconaro – Portavoce Regionali M5S Lombardia

Articoli Correlati

#SaliAbordo: il M5S Lombardia incontra i territori

Commissione d’inchiesta Covid assenti Fontana e Moratti. Di Marco : «Ingiustificabile mancanza di rispetto»

Carolina Russo De Cerame

In Commissione Sanità le modifiche alla riforma Moratti, Fumagalli: «Correzioni sostanziali, altrimenti il Governo avrebbe impugnato la legge»