Home Ambiente e Protezione Civile Sversamenti Idrocarburi: M5S al lavoro per velocizzare le bonifiche
Sversamenti Idrocarburi: M5S al lavoro per velocizzare le bonifiche

Sversamenti Idrocarburi: M5S al lavoro per velocizzare le bonifiche

0
3

Il Movimento Cinque Stelle Lombardia è al lavoro per contrastare il fenomeno relativo agli sversamenti di idrocarburi. Molteplici infatti gli episodi avvenuti nel corso del biennio 2015-2016, soprattutto all’interno del territorio del sud Milano, in particolare nella zona  fra Bareggio e Morimondo. Le effrazioni, conseguenza di tentativi di furto, danneggiavano le condutture, il cui contenuto finiva inevitabilmente per riversarsi sulla campagna con conseguente danno ambientale.

Abbiamo incontrato nelle scorse settimane i rappresentanti di Arpa e di Eni, per ribadire ancora una volta la disponibilità e la volontà del Movimento al fine di trovare soluzioni capaci di salvaguardare il territorio.

Grazie anche all’attenzione con la quale abbiamo sempre seguito il tema, e dato voce alle istanze del territorio, da quando il problema degli sversamenti si è manifestato in tutta la sua evidenza, molto è stato fatto. Parole suffragate dai numeri, che registrano una sostanziale diminuzione dei tentativi di effrazione, nel biennio 2017-2018, rispetto al biennio 2015-2016. Merito anche delle tecnologie e i controlli messi in campo da Eni, proprio al fine di limitare al minimo gli sversamenti in caso di tentativi di effrazione sulla rete.

Questo dato ci conforta, ma non deve farci abbassare la guardia su di una situazione che continueremo a monitorare attentamente. Resta ancora molto lavoro da portare a termine per quanto riguarda le bonifiche. In tal senso ci faremo portavoce del territorio al fine di sollecitare gli enti ad intervenire laddove gli intoppi siano imputabili esclusivamente a ritardi burocratici.

Massimo De Rosa e Monica Forte – Consiglieri Regionali M5S Lombardia

Nell’immagine petrolio riversato nel fiume Lambro. Fonte articolo: Tg24.Sky.it

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali