fbpx
Home Consiglio Regionale News Depressione: “Dati preoccupanti, bisogna intervenire in sinergia”
Depressione: “Dati preoccupanti, bisogna intervenire in sinergia”

Depressione: “Dati preoccupanti, bisogna intervenire in sinergia”

0
1

L’Assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, ha risposto questa mattina all’interpellanza del Consigliere del Movimento 5 Stelle Marco Degli Angeli con oggetto: “Misure per migliorare l’assistenza ai soggetti affetti da sindrome depressiva”.

L’Assessore, ha evidenziato alcuni dati che, negli ultimi anni, sono andati via via crescendo e ai quali bisogna dare molta attenzione. I dati sulle ospedalizzazioni di pazienti affetti da sindrome depressiva sono infatti cresciuti, il 10 % dei 20.000 ricoveri annui nei reparti psichiatrici è legato ad episodi di depressione grave. Inoltre, il 15 % di questi soggetti effettua almeno un altro ricovero durante l’anno. Il 75 % dei pazienti affetti da depressione è in età lavorativa, solo il 25 % supera i 65 anni. Negli ultimi 3 anni il numero di pazienti con depressione maggiore è cresciuto del 35 %. Tale patologia ha un impatto non indifferente sul benessere sociale, sull’aspetto economico e relazionale della persona, è quindi fondamentale che la risposta abbia un carattere di capillarità. Negli 88 cps lombardi sono assistiti 40.000 pazienti affetti da disturbo depressivo. L’Assessore ha inoltre manifestato la sua disponibilità alla riorganizzazione degli operatori sanitari (psicologi, psichiatri, assistenti sociali) impegnati in prima persona sul fronte della lotta alla depressione.

Il Consigliere regionale del M5S Lombardia Marco Degli Angeli commenta: “Prendiamo atto della risposta dell’Assessore che ha confermato i dati in nostro possesso e ne ha riferiti altri che ci portano a tenere alta l’attenzione su tale tematica.

Pensiamo che il primo passo da fare sia quello di portare avanti una piena e fattiva collaborazione tra i diversi attori interessati e, a tal proposito, è in questa direzione che va la risoluzione da me presentata lo scorso febbraio che, purtroppo, non è stata ancora calendarizzata all’interno dei lavori della Commissione Sanità. Speriamo che l’intervento dell’Assessore possa accelerare l’avvio dell’iter della risoluzione che conteneva in sé alcune importanti proposte; l’apertura dei cps h24, una campagna di informazione e sensibilizzazione sulla malattia, l’istituzione di un numero verde regionale , la creazione di una rete di supporto per il paziente e la famiglia, la riduzione dello stigma che accompagna i soggetti affetti da depressione, il pronto intervento di un equipe di specialisti che lavori sin dalle prime manifestazioni della malattia sul paziente”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali