Aler Comunicati stampa Consiglieri Regionali Nicola Di Marco Notizie

Case popolari, Aler usa male il Superbonus 110%

Nicola Di Marco (M5S): “Regione in ritardo, si rischia di perdere un’opportunità irripetibile”.

Questa mattina, si è svolta la seduta della V commissione Territorio e Infrastrutture, l’audizione con l’assessore alla Casa di Regione Lombardia, Alessandro Mattinzoli, in cui sono stati chiesti aggiornamenti sull’avanzamento dei progetti delle Aler Lombarde per accedere alle possibilità previsti dai bonus edilizi.

Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Nicola Di Marco dichiara: “Il Superbonus 110% previsto dal Decreto Rilancio di maggio 2020, varato dal Governo Conte 2, rappresenta una grande opportunità sia per edifici privati sia pubblici come le case popolari.

Un’occasione per le Aler per eseguire interventi legati alla riqualificazione energetica degli edifici o al loro adeguamento antisismico. Per fare alcuni esempi, parliamo di cappotto termico o sostituzione dell’impianto di riscaldamento dell’edificio con uno a pompa di calore o a condensazione, come interventi trainanti, e di installazione di pannelli solari o sostituzione degli infissi come interventi trainati oltre alla rimozione di barriere architettoniche in favore di persone con disabilità e over 65.

A questo proposito, nel luglio 2020, avevamo fatto approvare una mozione all’unanimità affinché anche Regione e le Aler abbracciassero questa possibilità. I presupposti, quindi, sembravano positivi vista anche la risposta di Regione Lombardia che nel mese di dicembre aveva fatto intendere l’avvio di un imponente programma di investimenti.

Ad oggi però queste buone intenzioni sono rimaste solo sulla carta. Infatti, l’Assessore ha comunicato che i cantieri avviati “sono pochi”. Ad esempio, su Aler Milano ne sono stati comunicati due.

La relazione dell’assessore è stata totalmente insufficiente e riteniamo che il tema sia stato affrontato con leggerezza dimostrando come sull’utilizzo di strumenti come il Superbonus le regioni e le Aler siano ancora in alto mare.

Da mesi sollecito Regione, attraverso diversi atti, ad un maggiore impegno.

È acclarato come le Aler lombarde non abbiano direzioni negoziali e tecniche all’altezza di questa sfida. Oggi l’Assessore lo ha confermato, ma noi lo avevamo già segnalato in più occasioni senza essere ascoltati. E così si è perso un intero anno.

I dati e gli indicatori dicono come il Superbonus stia rilanciando gli investimenti nel campo dell’edilizia, ma la Regione dell’eccellenza ad oggi non corre allo stesso passo.

I partiti di Centrodestra governano Regione da oltre 20 anni, eppure sembrano non avere mai responsabilità. Hanno trasformato le aziende delle case popolari in poltronifici politici che andrebbero azzerati e oggi si rischia di pagarne nuovamente le conseguenze.

Andando avanti in modo così lento, si rischia di perdere un’opportunità irripetibile. L’Assessore si impegni subito per recuperare il tempo perso. Gli inquilini che oggi vivono in quartieri fatiscenti ed abbandonati dalla politica regionale meritano delle risposte concrete, che sono sempre più carenti”.

AUDIZIONE CON ASSESSORE ALLA CASA PER AVANZAMENTO PROGETTI ALER SU SUPERBONUS 110%. REGIONE IN RITARDO E RISPOSTE INSUFFICIENTI. SI RISCHIA DI PERDERE UNA GRANDE OPPORTUNITÀ

AUDIZIONE CON ASSESSORE ALLA CASA PER AVANZAMENTO PROGETTI ALER SU SUPERBONUS 110%. REGIONE IN RITARDO E RISPOSTE INSUFFICIENTI. SI RISCHIA DI PERDERE UNA GRANDE OPPORTUNITÀQuesta mattina, si è svolta durante la seduta della V commissione Territorio e Infrastrutture, l’audizione con l’assessore alla Casa di Regione Lombardia, Alessandro Mattinzoli, in cui sono stati chiesti aggiornamenti sull’avanzamento dei progetti delle Aler Lombarde per accedere alle possibilità previsti dai bonus edilizi. Un esempio è il Superbonus 110% previsto dal Decreto Rilancio di maggio 2020, varato dal Governo Conte 2, che rappresenta una grande opportunità sia per edifici privati sia pubblici come le case popolari. Un’occasione per le Aler per eseguire interventi legati alla riqualificazione energetica degli edifici o al loro adeguamento antisismico. Per fare alcuni esempi, parliamo di cappotto termico o sostituzione dell’impianto di riscaldamento dell’edificio con uno a pompa di calore o a condensazione, come interventi trainanti, e di installazione di pannelli solari o sostituzione degli infissi come interventi trainati oltre alla rimozione di barriere architettoniche in favore di persone con disabilità e over 65. A questo proposito, nel luglio 2020, avevamo fatto approvare una mozione all’unanimità affinché anche Regione e le Aler abbracciassero questa possibilità. I presupposti, quindi, sembravano positivi vista anche la risposta di Regione Lombardia che nel mese di dicembre aveva fatto intendere l’avvio di un imponente programma di investimenti. Ad oggi però queste buone intenzioni sono rimaste solo sulla carta. Infatti, l’Assessore ha comunicato che i cantieri avviati “sono pochi”. Ad esempio, su Aler Milano ne sono stati comunicati due. La relazione dell’assessore è stata totalmente insufficiente e riteniamo che il tema sia stato affrontato con leggerezza dimostrando come sull’utilizzo di strumenti come il Superbonus le regioni e le Aler siano ancora in alto mare. Da mesi sollecito Regione, attraverso diversi atti, ad un maggiore impegno. È acclarato come le Aler lombarde non abbiano direzioni negoziali e tecniche all’altezza di questa sfida. Oggi l’Assessore lo ha confermato, ma noi lo avevamo già segnalato in più occasioni senza essere ascoltati. E così si è perso un intero anno. I dati e gli indicatori dicono come il Superbonus stia rilanciando gli investimenti nel campo dell’edilizia, ma la Regione dell’eccellenza ad oggi non corre allo stesso passo. I partiti di Centrodestra governano Regione da oltre 20 anni, eppure sembrano non avere mai responsabilità. Hanno trasformato le aziende delle case popolari in poltronifici politici che andrebbero azzerati e oggi si rischia di pagarne nuovamente le conseguenze. Andando avanti in modo così lento, si rischia di perdere un’opportunità irripetibile. L’Assessore si impegni subito per recuperare il tempo perso. Gli inquilini che oggi vivono in quartieri fatiscenti ed abbandonati dalla politica regionale meritano delle risposte concrete, che sono sempre più carenti. SEGNALATEMI TUTTO QUELLO CHE NON FUNZIONA NEGLI STABILI ALER SU 👇🏻📞 whatsapp 3921337126✉ mail alertiamoci@lombardia5stelle.it👥 gruppo Facebook http://bit.ly/ALERtiamociSuFacebook

Pubblicato da Nicola Di Marco su Giovedì 24 giugno 2021

(Foto: il Fatto Quotidiano)

Articoli Correlati

Commissione Antimafia: terzo anno di attività

Opportunità di lavoro: il M5S Lombardia cerca un addetto stampa

Carolina Russo De Cerame

Una proposta di legge per azzerare il sistema delle Aler