Home Difendiamo la Costituzione: il tour del M5S in Lombardia

Difendiamo la Costituzione: il tour del M5S in Lombardia

header-tour

 

I portavoce del M5S Lombardia, insieme ai parlamentari del Movimento, i portavoce comunali, costituzionalisti ed esperti, nei prossimi due mesi saranno in tour su tutto il territorio regionale per informare i cittadini e confrontarsi con loro sui veri contenuti e i rischi della riforma costituzionale formato Renzi-Boschi-Verdini-JP Morgan.

LE PROSSIME TAPPE

7/10/2016 MILANO – Con Eugenio Casalino, Gianluca Corrado, Manlio Di Stefano, Felice Besostri (INFO)

7/10/2016 SEDRIANO (Mi) – Con Stefano Buffagni, Danilo Toninelli, Angelo Cipriani (INFO)

7/10/2016 BUSTO ARSIZIO (Va) – Con Paola Macchi, Davide Tripiedi, Danilo Toninelli, Luciano Belli Paci

7/10/2016 BEDIZZOLE (Bs) –  Con Giampietro Maccabiani (INFO)

8/10/2016 VAREDO (Mb) – Con Gianmarco Corbetta, Davide Tripiedi, Bruno Marton (INFO)

8-9/10/2016 CHIARI (Bs) – Con Giampietro Maccabiani (INFO)

9/10/2016 ROMANO DI LOMBARDIA (Bg) – Con Dario Violi (INFO)

10/10/2016 ARLUNO (Mi) – Con Stefano Buffagni, Massimo De Rosa, Danilo Toninelli (INFO)

13/10/2016 DESIO (Mb) – Con Gianmarco Corbetta, Danilo Toninelli, Davide Tripiedi, Bruno Marton, Piero Ricca (INFO)

14/10/2016 NERVIANO (Mi) – Con Eugenio Casalino, Massimo De Rosa, Luciano Belli Paci (INFO)

14/10/2016 CESANO MADERNO (Mb) – Con Gianmarco Corbetta, Davide Tripiedi, Carlo Martelli (INFO)

14/10/2016 GARDONE VAL TROMPIA (Bs) – Con Giampietro Maccabiani, Dino Alberti, Claudio Cominardi, Lorenzo Spadacini (INFO)

15/10/2016 URGNANO (Bg) – Con Dario Violi, Giampietro Maccabiani, Vito Crimi (INFO)

17/10/2016 CINISELLO BALSAMO (Mi) – Con Massimo De Rosa, Ferdinando Imposimato (INFO)

17/10/2016 TREZZANO SUL NAVIGLIO (Mi) – Con Eugenio Casalino, Danilo Toninelli, Ferdinando Imposimato (INFO)

18/10/2016 VARESE – Con Paola Macchi, Danilo Toninelli, Ferdinando Imposimato, Cosimo Petraroli (INFO)

21/10/2016 LECCO – Con Eugenio Casalino, Danilo Toninelli (INFO)

21/10/2016 BREMBATE SOPRA (Bg) – Con Dario Violi, Marco Valli  (INFO)

23/10/2016 CARAVAGGIO (Bg) – Con Dario Violi, Stefano Buffagni, Giampietro Maccabiani, Daniele Pesco (INFO)

24/10/2016 ABBIATEGRASSO (Mi) – Con Stefano Buffagni, Eugenio Casalino (INFO)

26/10/2016 ALBIATE (Mb) – Con Gianmarco Corbetta

26/10/2016 LEGNANO (Mi) – Con Eguenio Casalino, Michele Dell’Orco, Luigi Gallo (INFO)

28/10/2016 CARATE BRIANZA (Mb) – Con Gianmarco Corbetta, Davide Tripiedi, Bruno Marton, Daniele Comero (INFO)

28/10/2016 MONTANARA DI CURTATONE (Mv) – Con Luigi Gaetti, Alessandro Monicelli

29/10/2016 MARTINENGO (Bg)  – Con Dario Violi (INFO)

30/10/2016 BREMBATE (Bg) – Con Dario Violi, Giampietro Maccabiani, Girgis Giorgio Sorial (INFO)

03/11/2016 VOGHERA (Pv) – Con Iolanda Nanni, Danilo Toninelli (INFO)

05/11/2016 TIRANOSONDRIOMORBEGNO – Con Eugenio Casalino, Giampietro Maccabiani, Vito Crimi (INFO)

05/11/2016 CAPRIATE SAN GERVASIO (Bg) – Con Dario Violi, Claudio Cominardi (INFO)

05/11/2016 CORNATE D’ADDA (Mb) – Con Gianmarco Corbetta (INFO)

06/11/2016 CASTEGGIO (Pv) – Con Iolanda Nanni, Vito Crimi (INFO)

06/11/2016 SORISOLE (Bg) – Con Dario Violi

07/11/2016 BUSTO ARSIZIO (Va) – Con Paola Macchi, Danilo Toninelli, Daniele Pesco, Davide Tripiedi, Cosimo Petraroli (INFO)

10/11/2016 VIMERCATE (Mb) – Con Gianmarco Corbetta, Davide Tripiedi, Francesco Sartitni, Ferdinando Imposimato (INFO)

10/11/2016 PESSANO CON BORNAGO – Eugenio Casalino, Danilo Toninelli,  Luciano Belli Paci (INFO)

10/11/2016 VIGEVANO (Pv) – Con Iolanda Nanni, Luca Mazzola (INFO)

11/11/2016 MONZA – Con Gianmarco Corbetta, , Alessandro Di Battista (INFO)

12/11/2016 MILANO – Eugenio Casalino, Gianluca Corrado, Alessandro Di Battista, Manlio Di Stefano (INFO)

12/11/2016 SERIATE (Bg) –  Con Dario Violi, Claudio Cominardi (INFO)

12/11/2016 BERGAMO – Con Dario Violi, Alessandro Di Battista, Luigi di Maio (INFO)

18/11/2016 ARCORE (Mb) – Con Gianmarco Corbetta, Bruno Marton, Daniele Pesco (INFO)

18/11/2016 LIMBIATE (Mb) – Con Gianmarco Corbetta, Davide Tripiedi, Eleonora Evi (INFO)

18/11/2016 GARLASCO (Pv) con Iolanda Nanni, Walter Veltri  (INFO)

18/11/2016 LODI – Con Stefano Buffagni, Danilo Toninelli (INFO)

19/11/2016 BREMBATE SOPRA (Bg) – Con Dario Violi (INFO)

19/11/2016 SEGRATE (Mi) – Con Eugenio Casalino, Francesco Montorio (INFO)

20/11/2016 TREVIGLIO (Bg) – Con Dario Violi, Vito Crimi, Danilo Toninelli, Danieli Pesco (INFO)

21/11/2016 PORTO MANTOVANO (Mv) – Con Danilo Toninelli, Andrea Fiasconaro (INFO)

21/11/2016 CASOREZZO (Mi) – Con Eugenio Casalino, Giampietro Maccabiani (INFO)

21/11/2016 NOVATE MILANESE (Mi) – Con Stefano Buffagni, Massimo De Rosa (INFO)

25/11/2016 CASATENOVO (Lc) – Con Gianmarco Corbetta, Silvana Carcano, Davide Tripiedi (INFO)

26/11/2016 SUZZARA (Mn) – Con Andrea Fiasconaro, Luigi Gaetti, Alberto Zolezzi

26/11/2016 VARESE – Con Iolanda Nanni, Stefano Buffagni, Bruno Marton, Daniele Pesco (INFO)

27/11/2016 CURTATONE (Mn) – Con Andrea Fiasconaro, Luigi Gaetti, Alberto Zolezzi (INFO)

27/11/2016 MANTOVA – Con Andrea Fiasconaro, Luigi Gaetti, Alberto Zolezzi (INFO)

27/11/2016 STEZZANO (Bg) – Con Dario Violi, Claudio Cominardi

30/11/2016 SETTIMO MILANESE (Mi) – Con Stefano Buffagni, Daniele Pesco (INFO)

01/12/2016 VOLTA MANTOVANA (Mv) – Con Andrea Fiasconaro, Stefano Buffagni (INFO)

02/12/2016 SEREGNO (Mb) – Con Gianmarco Corbetta, Davide Tripiedi, Bruno Marton (INFO)

 

SCARICA I MATERIALI INFORMATIVI DA DIFFONDERE E LE MAGLIETTE #IODICONO

 

È una battaglia che appartiene ai cittadini, non è di sinistra, non è di destra, non è di centro. È la battaglia di tutti. La Costituzione è il patto civile su cui si fonda la Repubblica Italiana, la Carta che ci tiene tutti assieme, da Lampedusa a Predoi, che ha consentito al Paese di costruire uno Stato sulle ceneri della seconda guerra mondiale. Ora la nostra Costituzione è in pericolo, stravolta da una maggioranza di deputati e senatori che siedono abusivamente in Parlamento: la legge con la quale sono stati eletti, il “Porcellum”, è stata dichiarata incostituzionale. Ciò nonostante hanno avuto l’arroganza di mettere mano alla Carta fondamentale del Paese, generando un caos: il Senato resta dov’è, immunità elargita a consiglieri regionali e sindaci, procedimenti legislativi che si moltiplicano. La Costituzione si può modificare, ma non così e non ad opera di queste persone.

 

IL QUESITO E’ UNA TRUFFA – GUARDA IL VIDEO

 

 

 

                        DIECI MOTIVI PER DIRE NO

 

1

Per salvare i principi fondamentali della Carta voluti dai Padri costituenti nelle forme e nei limiti della Costituzione


2

Per mantenere il principio costituzionale dell’uguaglianza e libertà del voto.


3

Per evitare che circa i due terzi dei parlamentari siano nominati dai capipartito e che il Parlamento sia alle dipendenze del capopartito del partito che con un solo voto in più vince tutto.


4

Perché dal bicameralismo perfetto si passerà a quello confuso. Infatti non solo il Senato non viene abolito, ma potrà esserci un continuo conflitto da una Camera all’altra, con dei senatori che lavoreranno part time solo per ottenere l’immunità e avranno anche il potere di mettere le mani sulla Costituzione.


5

Perché si è persa una grossa occasione per ridurre davvero i costi della politica, e dopo si dirà che si è già tagliato abbastanza.


6

Perché le firme da raccogliere per le leggi di iniziativa popolare passeranno da 50 a 150 mila e il quorum per i referendum si ridurrà solo con un aumento delle firme da 500 mila a 800 mila.


7

Perché il leader del partito vincitore, anche se rappresentasse solo il 20-25% dei votanti, o anche meno, sarà padrone del Governo, del Parlamento, del Quirinale e potrà avere una grande influenza sulla composizione degli altri organi costituzionali e su quelli di controllo (le Authority), oltre che sulla Rai.


8

Perché la riforma della legge fondamentale della Repubblica è stata approvata a colpi di maggioranza, senza un ampio consenso parlamentare e con l’uso di antidemocratici espedienti tipici della casta, come quello del ‘canguro’ che ha fatto decadere tutti gli emendamenti al testo presentati dalle opposizioni.


9

Per evitare che sia molto più facile approvare leggi che limitino i diritti dei lavoratori, il diritto alla salute, le pensioni: diritti tutelati dalla prima parte della Costituzione, che possono essere compromessi solo stravolgendo la seconda.


10

Perché, nonostante questo Parlamento sia stato eletto con una legge elettorale dichiarata illegittima dalla Corte costituzionale, ha riscritto a colpi di maggioranza antidemocratica 47 articoli della Costituzione.

 

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali