Home Antimafia Dobbiamo chiudere i locali legati alle mafie in tutta la Lombardia
Dobbiamo chiudere i locali legati alle mafie in tutta la Lombardia

Dobbiamo chiudere i locali legati alle mafie in tutta la Lombardia

0
1

Continuano a Milano le chiusure di locali legati alla mafia. Lunedì è toccato a un bar di Corso Como, il DOM, e solo poche settimane fa, sempre nella zona, era toccato a una rosticceria, la Ballarò. Solo nel 2018 le interdittive antimafia nel capoluogo lombardo sono state 11. Le mani dei clan stringono ormai Milano in una morsa e l’invito del M5S al Prefetto  Luciana Lamorgese è di continuare con decisione in questa direzione e nell’uso dello strumento dell’interdittiva anche per salvaguardare il tessuto imprenditoriale ed economico sano.

Uno degli impegni della Commissione Antimafia sarà quello di sostenere i Prefetti perché in tutti i comuni lombardi assumano queste iniziative di contrasto alla criminalità organizzata. Tutte le attività legate alle mafie vanno chiuse. Lamorgese, proprio ieri, ha anche denunciato agli organi di stampa che “il più difficile accesso al credito”  può portare gli imprenditori a rivolgersi a circuiti illegali con prestiti a tassi di usura.

Il fondo regionale per le vittime di usura è appena stato rifinanziato grazie a un nostro emendamento. La Commissione che presiedo sarà impegnata, entro la fine di quest’anno, a rivedere i criteri di accesso al bando in modo che siano più efficaci, più aderenti alle reali necessità delle vittime di usura e calati alla realtà lombarda. Dall’altra parte sarà compito della Commissione avviare una serie di sportelli di ascolto territoriale che intercettino le vittime di usura. Vanno invogliate a denunciare, seguite e assistite in un percorso di riabilitazione e di accesso agli strumenti di tutela, come il fondo regionale.

Monica Forte, Presidente Commissione regionale Antimafia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali