Home Comunicati stampa Sostegno alle famiglie in difficoltà: la seduta va deserta. Sindacati indignati. Il M5S è presente
Sostegno alle famiglie in difficoltà: la seduta va deserta. Sindacati indignati. Il M5S è presente

Sostegno alle famiglie in difficoltà: la seduta va deserta. Sindacati indignati. Il M5S è presente

0
1

9776920371_a529965ed5Questa mattina alle ore 10 si sarebbe dovuta tenere una audizione dei sindacati confederali Cgil, Cisl e UIL all’interno del gruppo di lavoro istituito presso la Commissione Sanità sul progetto di legge sull’erogazione del microcredito alle famiglie in difficoltà economica. Considerato il drammatico momento di crisi che investe direttamente le famiglie lombarde, la discussione nelle Istituzioni su un progetto di legge per l’erogazione di contributi economici alle famiglie è sicuramente una priorità.

Ciò nonostante la seduta è andata deserta, eccetto che per la presenza della Consigliera regionale M5S Iolanda Nanni e del Consigliere Saggese della lista Maroni Presidente.

Assenti ingiustificati il Partito Democratico, Forza Italia, Nuovo Centro destra e Patto Civico per Ambrosoli.

Iolanda Nanni dichiara: “E’ stato mortificante ed ha ragione da vendere il segretario generale della CISL, presente alla seduta, che – dopo mezz’ora di attesa invano – se ne è andato indignato dichiarando di aver lavorato a lungo per produrre dati aggiornati da sottoporre stamani in seduta ai consiglieri regionali. Non ho potuto non condividere la sua indignazione dal momento che l’assenza delle forze politiche presenti in Consiglio rappresenta una evidente mancanza di rispetto sia nei confronti dei Sindacati Confederali, convocati in audizione, sia degli stessi (soli) due consiglieri regionali presenti. Siamo lautamente pagati per servire i cittadini e siamo i loro portavoce nelle Istituzioni, non è assolutamente ammissibile mandare una seduta deserta. Questa assenza ingiustificata dimostra una mancanza di volontà di lavorare seriamente al progetto di legge che non vorremmo fosse utilizzato come slogan per ottenere titoli sui giornali. Il progetto presentato è infatti carente di dati aggiornati, offre formule di sostegno non puntuali e generalizzate che necessitano di studio e attento approfondimento da parte dei consiglieri regionali. Ci auguriamo che questa sia l’ultima volta che siamo costretti ad assistere a una seduta deserta”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali